mercoledì 5 dicembre 2012

Ostilità del potere verso il cristiano

 


L'uomo contemporaneo è ridotto a un

piccolo grano di pulviscolo, un pezzo

di materia o cittadino anonimo della città terrena.

Di fronte a tale situazione culturale il cristiano

si trova a dover combattere innanzitutto

per rivendicare il suo diritto

all'esistenza ed affermare l'utilità storica

della sua presenza, in una realtà che

considera la sua pretesa assolutamente

irrilevante, insignificante.

L'uomo contemporaneo, dovendo pur vivere,

e con un minimo di ordine,

finisce per conferire allo stato

un potere esorbitante, quasi divino.

Sia lo stato assoluto di matrice hegeliana

sia l'odierno stato capitalista nei fatti

si appropriano di tutte le motivazioni

di stima e guida degli uomini di oggi.

Così il cristiano si trova

ad affermare il suo diritto

all'esistenza nei confronti di

un potere che non gli è assolutamente

meno nemico di quanto non lo fosse

l'impero romano dei primi secoli.

Anzi, da un certo punto di vista,

gli è oggi più radicalmente ostile.


 
 
 

 


28 commenti:

  1. RiCONOSCERE il PERicolo che posSONO proVOCARE i CRISTIani PRATIC-Anti nel mondo ... apPARTIene a VERITA' CELESTE.

    L'esSERE inSENSIbile è MO.TO terreno.

    L'ANIMA entra nel MONDO come un graNELLO di polVERE per esseRE riVESTITO di TERRA per FRUTTIficare, lasciando poi la terra sempre come un granello INIZIALE.

    Anche le PERLE non sono altro che granelli di sabbia rivestiti di MADREperla per ... isolarli o acCOGLIERLI come OCCHI GRANDI per allonTANARE i preDATORI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci indurre in TENT'AZIONE, ma LIBERACI dal MALE.
      LIBERACI, ... SIGNORE del BENE e del MALE.
      TI PREGHIAMO!

      Elimina
  2. Il Male va combattuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gus, ma Angelo da che parte stà? Dice tutto e il contrario di tutto!Vorrei solo capire , io sinceramente non lo capisco, se tu lo capisci traduci per favore! O dobbiamo ignorare ciò che dice?
      Grazie!

      Elimina
    2. :)

      I monosillabi non si accentano.

      Elimina
    3. A SI NO!
      Se il MALE va COMunque BATTUTO, allora spiegami cosa vuol dire BATTERE.

      @ dagioia: TU PUOI SCEGLIERE da che parte METTERMI, ma non puoi BATTERMI, per questo SONO ANONIMO, per CUSTODIRE chi mi OSPITA.

      1) ASCOLTA ... Tu che hai comBATTUTO DIO e gli uomini e HAI VINTO (IS-RA-EL).

      @ AcateCHIchiSTA da straPAZZO:
      Quando Giacobbe comBATTE' con quell'UOMO senza sapere CHI FOSSE ... Chi non riusciva a vincerlo? Chi lo colpì all'ANCA? CHI VINSE nonostante la BOTTA?

      Se vi scandalizzate di CHI PERCOSSE il MALE del momento ... allora scandalizzatevi di CHI vi difende.

      Elimina
    4. Il male è il demonio che è in noi e negli altri. Va combattuto con i comportamenti e con la Parola ispirata.
      "@ AcateCHIchiSTA da straPAZZO" non lo dovevi dire, ma ormai l'hai detto.

      Elimina
    5. Ma bisogna BATTERLI, ...PESTARLI, ...TORTURARLI?
      Frustarli? ... crocifiggerli?
      Il Re dei demoni che con la SUA PAROLA li scacciava ... non li faceva GUERRA, ma li riMANDAVA INDIETRO, nel LORO tempo FISSATO e PASSATO e anche nuovamente nei PORCI SUIcida.

      Io sono per ComPRENDERli nell'ARCA della NUOVA ALLEANZA. DopoTUTTO bisogna pure interrogarli per CAPIRE cosa VOGLIANO.

      Ti devo richiamare all'ORDINE?
      Il TUO ANGELO a che schiera appartiene?
      Il PADRE comprende TUTTI i SUOI FIGLI come il PASTORE ... anche le pecore nere e ZOPPE.

      Mi piace sTRApazzare le CAtechiSTE.
      Io sono libero i dire quello che voglio e TU di impedire che lo sentano.

      Non vorrei che ti pigliassero per MATTO o inDEMOniato.

      Potrebbero pensare che TU MI USI per dire cose che TU non avresti il CORAGGIO di DIRE.

      Potrei essere una INconSAPEVOle CREAtua.

      Ma come fai a non CAPIRE?

      Il MALE bisogna SEMPRE IGNORARLO se lo intravedi in una CREATURA.

      Bisogna CON dANNArlo ma non chi lo OSPITA, altrimenti CADREMMO nuovamente nello sbattere il MOSTRO in PRIMA PAGINA e non ricoscerlo in quell'ALFA che ritorna SEMPRE fino a quando non condivide la CELLA con l'OMEGA AnnoVERAto con i MALfattori o malFATTORI.

      Elimina
    6. Dire non sempre è un atto di coraggio.

      Elimina
    7. Qui manca una mia risposta.
      Cos'è il coraggio?
      Anche di non vergognarsi?

      Elimina
    8. Per me il coraggio è non seguire il Vecchio testamento:" Occhio per occhio, dente per dente", ma i Vangeli: "Ama il prossimo tuo come te stesso".

      Elimina
    9. Non trovo differenza nella LOGICA dell'UGUAL MISURA.
      Tu quanto ti AMI?

      Perchè non pubblichi la mia prima risposta?

      Elimina
    10. Angelo, i tuoi commenti sono stati tutti pubblicati.
      L'occhio per occhio è caduto nel nulla, ama il prossimo è diventato un Comandamento.

      Elimina
    11. ORA mai io sono in un'altra dimensione. Dove c'è un MURO che separa NOI da voi.
      I "collega-menti" PASSANO solo se LUI VUOLE.
      C'è chi ha pagato per questo SGARRO. Lo spifferare le COSE del CIELO a semplici CREATURE di terra.

      Nelle contraddizione delle SCRITTURE c'è la CHIAVE.
      La PORTA la conosci o dici di conoscerla.

      Leggi bene la LETTERA di San PAOLO che dic eche LUI volle IMMACOLARCI.

      Tu cerca .. la CONCEZIONE.
      Io non so come sPIEGArlo.
      Mi sembra di PASSARE come IN-DEMO-NiATO.

      Non voglio scandalizzare le babysitter da strapazzo.

      Elimina
    12. Vedi, Angelo, nel blog noi scriviamo e gli altri leggono. Chi ha l'onestà di capire non può non comprendere il vero e l'azione scorretta.
      Ormai tutto è compiuto.

      Elimina
    13. Mi hai superato NELLA PARTE.
      Ti manca ancora qualcUNO.
      Se manca allo SPOSO ... come fai tu a dire che è TUTTO COMPIUTO?
      COSA?
      Una dichiarazione?
      GIOVANNI GRIDAVA nel deserto, non per assolvere ad un COMPITO o per salvare qualcuno, ma GRIDAVA SOLO perchè avava conosciuto l'AMORE ... dello SPOSO per la SPOSA.

      Per TE la SPOSA E' PRONTA?

      Elimina
    14. Mi riferivo al altro.
      Ora il volto delle persone di questo blog è chiaro.

      Elimina
    15. Chissà che in similitudine riuscirai a VEDERE CHIARO i VERI TRE VOLTI del PADRE, del FIGLIO e della ...

      Elimina
  3. Scintille in un groviglio di pensieri che intorpidiscono il dialogo che c'è tra noi. Certo che se non ci fosse questo dialogo scomparirebbero anche le scintille...che devono essere acchiappate come lucciole nelle mani di un bambino...Ciao Gus e ciao anche a te Angelo che con le tue maiuscole e minuscole mi confondi! Ma tutto è Grazia!Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono diversi approcci al dialogo. Li rispetto tutti se non si scivola nell'offesa e il disprezzo per l'altro.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    2. Se potessi inserire il CORSIVO e il GRASSETTO lo fare PURE. Ma si può benissimo leggere riportando il TUTTO a minuscole e inserire la maiuscola solo dove conVIENE.
      Saper ACCUSARE ( o preferisci riceVERE) una OFFESA e il DIS-PREZZO vale più di un AMBIguo CORaggio.

      Scusami ma io non saluto. Io commento e rispondo al POSTo.

      Non ho nulla contro CHI ci trovo.

      PACE e BENE a tutti.

      Elimina
    3. Gus, non mi piace questo tuo comportamento,ironico, quando si parla di Sacre Scritture.
      Se vuoi bene ad Angelo sono molto contenta, anch'io volevo bene ad Angelo , ma il suo comportamento disinvolto e mi fermo qui, non è credimile, o perlomeno non lo condivido.
      Un saluto sincero a te e ad Angelo.

      Ps, io non ho mai detto che sei un teologo da strapazzo,io ciò che è stato detto la ritengo un offesa.

      Elimina
    4. E tu @dagioia SEI PES-ANTE! Chissà come si ANNO-YA-VANO i bambini alle tue CATE...chisei?
      Mi rimproveri perchè non SEI come tu vorresti e ora rimproveri chi dice che mi vuole bene?

      Io SONO SINCERO SEMPRE, per questo voglio restare ANONIMO.

      Sai cosa vuol dire STRAPAZZARE? = ESAGERARE, come quando usi questo termini in senso affettuoso a suoi di baci.

      VA BENE COSI'?

      Mi VOLEVI bene ancora?

      Elimina
    5. Gioia, il problema non è la mia ironia. Io cerco di sdrammatizzare.
      Del resto per il catechismo tu devi render conto solo alla gerarchia della parrocchia. Sono sicura che i ragazzini ti vogliono bene.
      Ciao.

      Elimina
    6. @Angelo, perché ce l'hai tanto con me? Forse perché io so davvero chi sei Tu?
      Non ti preoccupare, ti lascio il campo libero, a buon intenditor poche parole.

      Ps, Gus, guarda che io non ho il problema se i ragazzini mi vogliano bene oppure no,. Non sono cose che riguardano te e Angelo. Proprio tu che dici di parlare solo del Post, perchè commenti così? Con questo commento deduco che non hai capito niente di me!
      Ti saluto

      Elimina
    7. Io non ce l'ho con ... nessuno ma con qualcuno che mi attacca per PRIMO.
      Con te non si può proprio scherzare.
      Il MIO DIO è della GIOIA e sa molte barzellette su di LUI.
      C'era un'ALTRA che continuava sempre a sostenere che non CAPIVANO nulla di LEI.
      Ma quanti PROFILI HAI?

      Elimina
  4. Scrivere non è un atto che basta se stesso, ma ha bisogno del rapporto con l'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON SEMPRE!
      Ora mai mi sono arRESO e cerco di cogliere quello che riesco a comprendere nelle MIE STESSE risposte.
      Ho solo BISOGNO di essere STIMOLATO.
      Per questo TI RINGRAZIO.
      Io ho sempre FAME e SETE di ogno PAROLA uscita da chi è simile a Dio.
      Per il PADRE mi sto ATTREZZAndo.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità