mercoledì 12 dicembre 2012

Occorre domandare come mendicanti

 
 
Più di tutte le parole che diremo, più di tutto il lavoro che faremo insieme,
più di tutto una cosa vale: chiedere,  tra il meravigliati e l'impacciati, a Dio
che ci faccia capire.
Si chiama Spirito il Mistero che fa le cose in quanto entra dentro
il cuore e la mente di un uomo e gli cambia la mentalità, incomincia
a fargli capire il nuovo, secondo la pazienza.
Si chiama Spirito l'invadenza del nostro cuore, della nostra mente,
della zolla del nostro essere, che il Mistero opererà.
Lui ha messo il seme: domandiamo dunque lo Spirito.
E' supremamente ragionevole.
Si domanda e si pesa la parola che dice: "Discendi Santo Spirito".



Natale 2012

Ha scritto Luigi Giussani
 
"Occorre domandare senza impazienza, come mendicanti.
Solo così l'uomo ritorna alla sua posizione originale, quella del
mendicante dell'essere.
L'immagine vera dell'uomo è quella del mendicante appoggiato
a un angolo della strada che tende la mano e aspetta, senza pretendere nulla.
Chiedere sempre è non essere mai sorpresi dal sonno mentre tutti
dormono".




19 commenti:

  1. Quando ripetiamo l'Angelus chi si immedesima con quell'avvenimento che permane dentro tutta la storia, che è il senso di tutta la storia, siamo noi, dobbiamo essere noi.

    RispondiElimina
  2. A me piace anche l'immagine del cieco che è fermo sulla strada a chiedere l'elemosina, e quando sente frastuono attorno a sé "si sveglia" (ma è mai stato addormentato?) e si mette a urlare: "Figlio di Davide, abbi pietà di me!". Così forte che Gesù si ferma e dice che glielo conducano lì. Forse il seme era già stato piantato e aspettava di germogliare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il Battesimo tutti abbiamo il seme che dovrebbe fruttificare.
      A volte succede che noi impediamo che avvenga e il nostro diventa un albero tranciato.
      Ecco, siamo nell'Avvento. La speranza è che da quel tronco nasca un germoglio nuovo.
      Ciao.

      Elimina
    2. Lo dice in GIOVANNI:
      Rispose Gesù: "Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è così perché si manifestassero in lui le opere di Dio. Dobbiamo compiere le opere di colui che mi ha mandato finché è giorno; poi viene la notte, quando nessuno può più operare. Finché sono nel mondo, sono la luce del mondo".

      Elimina
    3. La notte è sempre in agguato.

      Elimina
    4. Non hai l'orologio?
      Hai finestre ancora chiuse nella tua casa?

      Elimina
  3. "QUANDO ENTRA DENTRO IL CUORE e la mente di un uomo e gli cambia la mentalità, incomincia a fargli capire il nuovo, secondo la pazienza. Bene, finalmete! un passo alla volta( santa pazienza)...mi aspetto molto da te,gus!

    Si chiama Spirito l'invadenza....
    Sono invadente anch'io?
    Ps tutto bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa ti aspetti da me?

      Elimina
    2. Oh gus,quello che mi aspetto da molti di voi!
      Lottare sempre contro quel muro di omertà alle soglie del disumano che si annida in un luogo mentale interiore, dove scivolano sempre più in giù le coscienze che fingono di non vedere e sentire,che agiscono nell'ombra per calcolo o per paura!
      Stavolta non sono tanto d'accordo con il Giuss:...anche il dare non dovrebbe sorprenderci dal sonno!
      "notte!

      Elimina
    3. L'omertà ci sarà sempre. L'importante è non farsi coinvolgere.
      'notte.

      Elimina
    4. E non è questa l'astuta omertà?

      Elimina
  4. Proponi sempre post riflessivi....grazie di cuore!

    RispondiElimina
  5. Bel POSTo.
    Ma devi andare oltre e capire cosa si mendica.
    Ti do un aiutino .
    Dichiarare il proprio amore in ginocchio ad una donna è ... chidere l'elemosina? ... la carità?
    Non basta DIRLO? Cosa si preTENDE da LEI?
    Devo PREparare un POSTo per QUESTI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mendica il capire come essere degni della grazia che ci inonda. Vieni Spirito Santo.

      Elimina
    2. Cerca di ESSERE VERO nel bene e nel male e lo SPIRITO VIENE per perfezionarti.
      Nel male ... nel senso che non sai se fai male.
      Nel BENE sempre pensando si fare bene e INNANZITUTTO accettare che il tuo giudizio e PENA venga usata nei tuoi confronti se ti scopriranno COLPEVOLE.
      Ma nella stessa TUA GIUSTIZIA.
      Poi CONOSCERAI chi ti DIFENDE perchè TE LO MERITI. Per chè E' OPERA TUTTA TUA.

      NOI SIAMO CREATORI e non modificatori di cose già preesistenti.
      NOI POSSIAMO portare la PACE dove non c'è, ma anche la GUERRA.
      A te la SCELTA.
      Gesù disse che non portava la pace come la vogliono gli uomini, ma come E' in ETERNO.
      La pace di questo mondo è FALSA e difenditi dalla BUFERA imminente dopo la falsa quiete.

      Elimina
  6. In tredici anni quante volte ho mendicato che Cristo guardasse al mio cuore di nonna per vedere risolta una tensione che mi faceva vivere proprio da mendìco! Improvvisamente è arrivato un segnale. La sorpresa che una certa persona si facesse viva è diventato dono. Ora il tempo della concretezza, dell'avverarsi del dono, è nelle mani pietose e amabili di CRISTO. Dio non fa nulla per caso. Ora è il momento dell'attesa per me. Per Ada del ricordo che fa soffrire.Ciao Gus! (Sono come la settimana enigmistica? Capirai... più avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'E' chi sa scrivere e leggere anche su RIGHE STORTE.

      Elimina
  7. Chiedere lo Spirito Santo è un gesto importante e quotidiano per me. So che non posso fare a meno di chiedere, se voglio essere aiutata dal Signore nella mia vita quotidiana.
    Buon fine settimana :)

    RispondiElimina