martedì 4 dicembre 2012

La coscienza della gratuità assoluta


La coscienza della gratuità assoluta degli interventi

di Dio nella storia è il valore più puro e obiettivo

della vita cristiana.

Perché non esiste verità più grande ed esaltante:

gli incontri che Egli ha creati per far parte del Suo regno,

gli uomini, noi, sono dono totalmente puro, che

la nostra natura non avrebbe neanche potuto

immaginarli, prevederli: dono immenso al di sopra di

ogni capacità della nostra vita, "grazia".

Gesù Cristo nel suo Corpo Mistico riassume

tutto questo regno della "grazia" della bontà di Dio.

Come fu grazia per gli ebrei di oltre duemila anni fa

l'esistenza fa loro di Gesù e l’incontrarLo per la strada

è la stessa grazia per gli uomini di oggi l'esistenza

della Chiesa nel mondo e l'incontrarla nella loro società.

E non solo il fatto dell'incontro, ma anche la capacità

di intenderne il richiamo è dono di grazia.

Tu sei beato, Simone figlio di Giona, perché

né la carne né il sangue te l'hanno rivelato,

ma il Padre mio che è nei cieli.

E Gesù disse ancora: "Io ti rendo lode o Padre

perché hai nascosto queste cose ai dotti

e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli.




15 commenti:

  1. Sì, o Padre, perché così ti è piaciuto. Ogni cosa mi è stata data dal Padre mio, e nessuno conosce perfettamente il Figlio tranne il Padre, e nessuno conosce perfettamente il Padre tranne il Figlio e colui al quale il Figlio avrà voluto rivelarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Iniziare a pensare di essere semplici creature fino a turbarsi nel sentirlo in NOI, come fossimo FIGLI non da CARNE, ma da SPIRITO.

      Elimina
    2. Sì, è questo l'atteggiamento giusto.

      Elimina
    3. ATTEGGIarsi = BIgotto

      ARDERE = UNTO

      Elimina
    4. Uno è quello che è. Non può nascondersi da uno sguardo attento.

      Elimina
    5. Sguardo da GUARDAre.
      Quanto atTEMPO può essere ... non può LEVARE il VELO per poter VEDERE.
      Può SOLO sentirlo e RICONOSCERLO

      Elimina
  2. E' una cosa bellissima sapere e credere, che il Signore ha avuto per ognuno di noi un disegno, una cura e un amore costante, che ancora ci accompagna, sino alla fine sella nostra vita.
    Grazie per aver condiviso questo tuo splendido pensiero. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo stati creati per l'Eterno. Ma è un fatto così grande che l'uomo non ha abbastanza fede per credere in questa immensa grazia.
      Ciao Saray.

      Elimina
  3. Gus passo x un saluto anche se nn mi soffermo a riflettere....ciao

    RispondiElimina
  4. che bella sorpresa Gus! Hai scritto cose molto importanti e da me condivise. Per dirla come scrivi, a mio avviso, se non esiste Cristo, io, mia mamma, la mia ragazza che non ho più, tu, il mio caro amico Stefano, il mio cane Sonia, e potrei andare avanti una vita, nulla avrebbe senso, neppure mio padre morto nel 2005. Senza Cristo, siamo nulli. Detto questo, però, non vorrei passare per un becero integralista come quelli che vogliono la messa in latino. Ognuno da per quel che ha senza imporre nulla a nessuno. Detesto gli uomini che strumentalizzano Cristo, fra questi molti sacerdoti. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo, il prete è un uomo e quindi pecca.
      Ciao.

      Elimina
    2. CRISTO stesso si è RESO stru...mento.
      Gv 10,7

      Elimina
    3. Per leggere il contrario, cioè Gv 7,10...e seguenti, mi sono dimenticato di scrivere che E' TUTTO SOTTO CONTROLLO.
      La CHIAVE è sempre lì e la PORTA E' APERTA.
      Basta TIRARE e non spingere.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità