giovedì 22 novembre 2012

La fede che riscalda il cuore dell'uomo semplice

La  Madonna sta apparendo da 30 anni richiamando alla fede semplice,  quella dei veggenti che dicono che da loro nessuno mai ha pensato di chiedere a Dio il perché della guerra, della fame, della miseria, di qualsiasi cosa per cui fosse lecito chiedere 'perchè'.
Se il Signore permette, loro accettano, ringraziano e pregano, cercando di fare sempre il meglio, di capire solo come continuare a seguire Gesù.
Ho conosciuto parecchie persone  di quella fede autentica  e il fenomeno che esiste nella Chiesa italiana è tipico solo da noi.  Solo da noi tutti si credono santi, profeti, maestri e giudici. Gli altri, quelli che cercano davvero Gesù, pensano solo a individuare i propri peccati per amarLo come si deve. Ecco, volevo solo dire che nelle persone che ho conosciuto, con quella fede lì, si vede.
Anche se tacciono, si vede.
E si sente.
C'è un detto che dice che la fede è come il vento, non si vede, ma si sente.








32 commenti:

  1. Il così DETTO ... SILENZIO di DIO.

    Se ti basta ... allora perchè TANTO COMMERCIO su quel SILENZIO.

    la VERITA' e che dovresti anche tu SOFFRIRE in SILENZIO, ma ho appena SCRITTO questo a chi ha chiesto se la MIA ANIMA è vendicativa:
    (vedi POSTo pre-NOTATO)

    Buona NEW AGE.

    Non bestemmiare sui profeti e sul VERBO INCARNATO.

    Il MISTERO di MARIA non è SILENZIOSO ma NASCOSTO da CHI CUSTODISCE per la RIVELAZIONE delle RIVELAZIONI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Madonna si manifesta. E' un'evidenza.

      Elimina
  2. si, lo penso anch'io. Continuo ad avere manifestazioni della Sua presenza!
    notte Gus
    scusami, non sto bene!
    "Notte! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto forte, Sara.
      Domani starai bene.
      Ciao.

      Elimina
  3. E' vero: la fede si sente, anche negli altri. A me succede di sentirla nelle parole di qualche sacerdote nelle Omelie o in Confessione e, quando succede, ne rimango conquistata. Ciao Gus.
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fede si sente quando qualcuno ha il cuore per accoglierla. Una come te.
      Ciao Paola.

      Elimina
  4. oggi ho avuto tre momenti brutti. ho avvertito delle presenze,non proprio positive vicino a me. sentivo anche i movimenti. la madonna è qui vicino. ma forse era l'effetto-antibiotico!
    prega per me! ci sono troppe negatività!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io prego sempre per te. La sera, dopo ilPater, l'Ave, e l'Eterno riposo per Bruna.

      Elimina
    2. :-) grazie gus!
      ora va un pochino meglio.
      Il Signor "Behcet" è ritornato ad aggredirmi di nuovo. Erano 5 mesi che era in vacanza :))
      ma farei la firma se fosse sempre così: troppa grazia!
      Ciao!

      Elimina
  5. "Sia che mangiate, sia che beviate sia che...." Sono felice di questo, Mi sento felice quando posso parlare di Lui. Con le mie o con le parole di qualcun altro, ma parlarne. Non so se è fede questa, ma mi piacerebbe che lo fosse. Notte Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' fede.
      Ciao, Lucia.

      Elimina
    2. LO E' ... maggiorMENTE se lo FAI con tutta l'ANIMA, non giudicando chi lo trasmette ma COSA ti dice, nel male e nel BENE.

      Basta che TUTTO sia in BUONA FEDE.

      Elimina
  6. Si, hai ragione, la fede semplice è quella dei grandi Santi. Non c'è bisogno di tante parole e ragionamenti complicati, basta l'umiltà, quel sentirsi incapaci di "essere" senza Gesù. E poi, il silenzio quando serve. Il tuo post fa molto pensare oggi. Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso a Francesco.
      Ciao Saray.

      Elimina
  7. Si, per primo ho pensato a Francesco pure io :)

    RispondiElimina
  8. Cara Daniela,rispetto sempre il pensiero altrui ma sono dispiaciuto per la tua decisione di non commentarmi più,ma io sono troppo libertario per avvalermi della "Moderazione"
    Gli anonimi io gli ignoro, ma anche i cretini hanno il diritto di esprimersi.
    Felice giornata,fulvio

    Ps.Cito a memoria e mi scuso per eventuali errori.
    Combatto la tua idea che è diversa dalla mia ma sono pronto a battermi perche tu possa esprimerla.
    (Voltaire)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fulvio, forse hai sbagliato blog, per commentare me?

      Elimina
    2. Il MIO AMICO lo ha scritto qui affinchè si compisse questo:

      Correzione fraterna secondo Matteo (18,15-18):

      Se il tuo fratello commette una colpa, và e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ti ascolterà, prendi con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni.
      Se poi non ascolterà neppure costoro, dillo all'assemblea; e se non ascolterà neanche l'assemblea, sia per te come un pagano e un pubblicano. In verità vi dico: tutto quello che legherete sopra la terra sarà legato anche in cielo e tutto quello che scioglierete sopra la terra sarà sciolto anche in cielo.

      Ora ad ESSO decidi chi vuoi LEGARE in cielo o sulla terra.

      Elimina
    3. Ma tu sei Daniela quella un po "choosy (così)" o quella "dàgioia"?
      Rileggi quello che scrive il NOSTRO COLORATISSIMO AMICO, che soffre al sol pensiero che tu NON COMMENTANDO in casa SUA gli vuoi dire di non venire nemmeno in casa tua. Mica sono straFOTTEnti e MALE educati come ME.

      Dovresti LEGGERE BENE il Vangelo per capire che lo era anche quell'UOMO che rimproverava il padrone di casa se si comportava male con i suoi amici.

      E poi è così sincero che A MEMORIA dice VERAMENTE quello che ha detto il famoso ANTICLERICALE, mentre quella che viene di SOLITO riportata, e più famora, è questa: «Non sono d'accordo con quello che dici, ma DAREI LA VITA perché tu possa continuare a dirlo», viene attribuita a Voltaire da Evelyn Beatrice Hall in The Friends of Voltaire (Gli amici di Voltaire), biografia del filosofo del 1906. Nessun'altra biografia o testo ne fa riferimento, tantomeno la citazione trova riscontro nei testi dello stesso Voltaire. Non è dato sapere se effettivamente questa citazione sia effettivamente sia sua oppure se si tratta di una sorta di un compendio della filosofia liberale dell'Illuminismo.

      NOI SAPPIAMO che IN OPERA l'ha eseguita il
      SIGNORE ...

      Elimina
    4. ... si... GIOVANNI SeBASTiAn
      ... BACH!?

      Elimina
  9. Qel signore dovrebbe fare vacanze più lunghe.
    Ciao, Sara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. COME il SIGNORE che MANCA da poco meno di 2.000 anni?

      Elimina
    2. Sai cosa vuol dire ... vacanza?

      Elimina
    3. Vacanza è la malattia che non tormenta Sara.

      Elimina
    4. NO! Il contrario!
      Molta vacanza o molta spenSIERAtezza porta a MALATTIE più gravi.
      Non è facile VIVERE SOLI vacanti del il SIGNORE.
      E' come ESSERE un'ANIMA VUOTA.
      Lei cerca il VERO SPIRITO.
      FALLA RIDERE ... se ci riesci.

      Elimina
    5. La sofferenza forte senza un perché non ti permette di capire.

      Elimina
    6. Il perchè lo dice SEMPRE e assomiglia alle tue ultime risposte pure sul Papa.

      Elimina
    7. Quando un papa rappresenta Cristo non critico.

      Elimina
    8. Criticare, dal greco, vuol dire DISTINGUERE e rappresentare, dall'etimologia della parola, vuol dire RENDERE NUOVAMENTE PRESENTE.
      Allora:
      "Quando un papa fa VEDERE il VOLTO di Cristo non DISTINGUI"?

      Il PADRE dal FIGLIO o dal Papa?

      Elimina
  10. contemporaneamente abbiamo commentato lo stesso significato! io nel mio blog... sorrido ogni tanto, tranquillo!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti vedo quando ti ... piego in due.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità