venerdì 16 novembre 2012

Il ragionamento si sviluppa solo dall'osservazione

Il significato del rapporto osservazione-ragionamento è molto semplice.
Dalle informazioni dei media che mi arrivano dalle televisioni e dai giornali si può inziare a ragionare, per esempio, sulla politica che si è allontanata dalla gente.
Ma l'esattezza delle mie riflessioni dipendono solo da una conoscenza precisa delfenomeno.
Entro nella sede di un partito politico importante. Vedo una scrivania piena di polvere, fotografie ingiallite, i pavimenti sporchi, le pareti dalla vernice scolorita, una serranda sfasciata. La mia impressione è che nel partito le persone vanno di rado. Per successive approssimazioni deduco che la realtà mi prospetta un distacco serio della gente dalla politica. Ora posso cominciare ad analizzare il fenomeno e pormi i perché. La base di partenza è un'osservazione.
Newton, conversando con un suo amico, ricordava quando per la prima volta la nozione di forza di gravità si formò nella sua mente. Fu causato dalla caduta di una mela, mentre sedeva in contemplazione. Si domandò perché la mela cade sempre perpendicolarmente al terreno. Pensò perché non cadeva a lato o verso l'alto ma sempre verso il centro della terra.
E' cominciò a ragionarci sopra.
l'osservazione certa e difficile da mistificare.




25 commenti:

  1. L'abbandono della tradizione e la ricorsa al nuovo ha causato il distacco dal vero.
    Quando si pensa a una "società nuova", un pericolo grave in cui si può incorrere è l'immaginarsi la societò nuova come qualcosa di totalmente nuovo, dove la novità viene identificata con il diverso, il futuro viene disegnato con la eliminazione del passato. In questo errore gravisimmo cadono i giovani per tentazione e per politica gli adulti.

    RispondiElimina
  2. La tradizione non è tornare a 2mila anni fa. La tradizione è quello di buono che la tua generazione lascerà ai figli. Il problema è non buttare tutto, considerandolo vecchio, ma prendere quello che può essere utile.

    RispondiElimina
  3. Disse una volta il premio Nobel per la medicina Alexis Carrel: "Poca osservazione e molto ragionamento conducono all'errore. Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità". Osservo le vie, le persone, le chiese, i bar, le osterie, le ormai fatiscenti sezioni di partito... Ma dopo l'osservazione, appunto, viene il ragionamento, il giudizio, la sintesi. Carrel (in Riflessioni sulla condotta della vita): "Nello snervante comodo della vita moderna la massima delle regole che danno consistenza alla vita si è spappolata...La maggior parte delle fatiche che imponeva il mondo cosmico sono scomparse e con esse è scomparso anche lo sforzo creativo della personalità...La frontiera del bene e del male è svanita, la divisione regna ovunque". ( Giussani) "Ognuno di noi nasce da una tradizione. La natura ci butta dentro la dinamica dell'esistenza armandoci di uno strumento complesso per affrontare l'ambiente. Ogni uomo fronteggia la realtà circostante dotato per natura di elementi che si ritrova addosso come dati, offerti. La tradizione è quella complessa dote di cui la natura dunque arma la nostra persona. Non perché abbiamo a fossilizzarci in essa, ma perchè abbiamo a sviluppare - fino anche a mutare e profondamente - quello stesso che ci è dato. Ma per mutare quello che ci è stato dato dobbiamo inizialmente agire "con" quello che ci è stato dato, dobbiamo usarlo. E' in forza dei valori e della ricchezza che ho ricevuto che io posso diventare a mia volta creativo, capace di sviluppare quello che io mi trovo tra le mani, e addirittura è in forza dei valori e della ricchezza che mi è stata data che io posso anche cambiarne radicalmente il significato e l'impostazione. Noi diciamo che la tradizione è come l'ipotesi di lavoro con cui la natura ci mette nel grande cantiere della vita e della storia. Solo usando questa ipotesi di lavoro noi possiamo incominciare, non ad annaspare, ma a intervenire con delle ragioni, con dei progetti, con delle immagini critiche sull'ambiente, e perciò su quel fattore estremamente interessante dell'ambiente che siamo noi stessi".

    RispondiElimina
  4. C'è tra noi un criterio di giudizio? Ecco che è importante ricordare dove è accaduto il nostro incontro con Cristo perchè è da questo incontro che nasce la nostra storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, bisogna sapere perché è iniziato un viaggio.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Per questo bisogna fare esercizio spirituale, cercando di rivivere i momenti Evangelici e cercase di osservare quello che non è stato destritto e raccontato.

    Non ti sembra che DIRE CHI E' senza peccato scagli al prima pietra ... è condannarsi da solo?

    IO SO perchè la portano da LUI e so anche perchè GESU' non si difende da quel che è solo APPARENZA. L'unica a poterlo scagionare ERA LEI.

    Ma qui io parlo e PARLO ma mi sa che devo SCRIVERE il CODICE di lettura di quello che è realmente ACCADUTO e se no 2000 anni fa o nella fantasia di chi pensa a leggende e non a REALTA'. A VERITA' ATTUALI!

    Una volta mi desti del talebano perchè non mi discostavo dai VANGELI.

    Perchè non FOLDI il TUTTO in un PARTITO NUOVO?
    C'è sempre il 50% che non vota questi preESISTENTI.

    E dì qualcosa di SCANDALOSO!
    Altrimenti non puoi entrare NEI CIELI più su di questo.

    PECCA al MOMENTO per tirare SU te o GIU' LUI.

    RispondiElimina
  7. Ci sono PECCATI giudicati tali al momento ma poi risultano necesari per la salvezza di molti.
    Ma tu non sei come Riccardo che si impresiona come una pellicola.
    Adesso ci sono programmi per eliminare gli OCCHI ROSSI dai volti indiavolati.
    Scusami le BATTUTE di scrittura. Di solito non rileggo per non perdere il FILO di quello che LUI mi dice di DIRE.
    Poi rileggo per CAPIRE di più.

    Soffro quando poi mi accorgo che c'è la moderazione e devo pregare che il PADRONE lo PUBBLICHI.
    Certe VOLTE va perso per errori di TRASMISSIONE.

    RispondiElimina
  8. e io sarei la persona cattiva???
    forse ho i miei buoni motivi e tu ,GUS ,lo sai bene!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. hai fatto bene a toglierla dai tuoi link.
    è una metastasi e tu lo sapevi.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Questo distacco dalla politica può essere pericoloso se porta la gente a non fare scelte..la politica si è allontanata dalla gente e la gente fa altrettanto, ma con molta rabbia dentro, da quello che vedo e sento intorno a me. Buona domenica Gus *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scempio della politica finirà quando chi delega affronterà il rischio dell'impegno diretto.

      Elimina
    2. "Lo scempio della politica finirà quando chi delega affronterà il rischio dell'impegno diretto"...
      e' una frase fantasiosa gus, non esiste!
      Questi ipocriti della politica sono spesso alleati più o meno ai "grandi" della religione, agli ipocriti che propagano FEDE (quale?) si nota in tutti gli attuali governi, hanno senza dubbio fatto un male enorme alla società umana.
      Ma il male che hanno fatto e che continuano a fare ancora i credenti sinceri,in delirio mistico, non è minore. Anzitutto, senza questi ultimi, la potenza degli ipocriti, sia religiosi che politici, non sarebbe stata possibile. Gli ipocriti non hanno mai fondata alcuna religione. essi si sono accontentati di sfruttare quelle che uomini di.. fede sincera avevano fondato. L’ardente, eccessiva, sincerità religiosa (qualsiasi) ha sempre servito da passaporto all’ipocrisia criminale degli altri...e tante guerre sante..

      Elimina
    3. Quante IPOCRISIE e VERITA? messe insieme.
      Non mi va si ORDINARLE fino a rendere l'ipocrisia stessa PERSEGUITRICE della VERITA'.

      Non c'è peggior CIECO di chi non vuol vedere e storpio di chi non vuol CAMMINARE.

      Mi sa che dovresti metterti due dita in gola e VOMITARE il frutto della CONOSCENZA del BENE e del MALE, perchè TI HA FATTO VERAMENTE MALE e se non produce anticorpi non puoi MANGIARE dall'Albero della VITA.

      Elimina
    4. sei scientificamente poco intelligente angelo.
      i miei anticorpi sono tantissimi ...tutti quelli che mi hanno fatto mangiare e assorbire,sono talmente tanti che si sono rivoltati contro di me!

      Elimina
    5. Perchè OFFENDI il MIO SIGNORE?
      Colui che PARLA attraverso ME?
      LUI E' la SAPIENZA che ha creato tutte le COSE (Siracide o raramente Ecclesiastico 1,1-8).

      I tuoi TANTISSIMI ANTICORPI, come ACIDO LATTICO, ti stanno IMMOBILIZZANDO, come la MOGLIE di LOT che VOLLE guardarsi INDIETRO.

      SARAY anche tu eterna COME UNA STATUA di SALE in un mondo senz'acqua.

      Elimina
    6. Eppure, Angelo, mi sembra di avere una scrittura abbastanza infantile (scusate gli errori)
      Ma perchè non leggi bene ciò che ho scritto?
      Chi ha offeso Dio, IO?
      ... Che Dio parli attraverso te è tutto da vedere e chiarire...manteniamoci delle riserve!
      Invece sarò una statua di marmo baciata dal sole! :)

      Elimina
    7. Io ti per dono sempre perchè si nota che vieni solo usata da Dio stesso.
      Sai chi ti dà la VITA?
      E l'intelligenza?

      Io al massimo offendo dando dell'IGNORANTE o dell'irriconoscente ma mai di poco intelligente, pur scientificamente.

      HAI OFFESO COLUI che si INCARNA in me.

      Tramite me PARLA SATANA!
      Ti va meglio così?
      O preferisci il PADRE?

      Cosa hai ereditato da TUO PADRE?

      Elimina
    8. 0K per la solidità della TUA SCELTA.
      Vorrà dire che nemmeno le lacrime potranno scalfirti.

      Elimina
  15. Ciao Gus, si differenziamo dagli animali solo perchè abbiamo la capacità di analizzare, osservare, ragionare.........e dedurre che siamo messi male politicamente parlando! Sono poche le persone che ragionano con la propria testa senza farsi condizionare......L'osservare è quasi quasi una dote, io amo osservare e vedere!!! Buona serata.............

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità