lunedì 15 ottobre 2012

Il Padre nostro è sempre con noi

Essere presenza vuo dire essere dentro una situazione
rendendo Cristo avvenimento della nostra persona.
Non si tratta di fare discorsi: anche l'annuncio di Cristo,
reso pura parola, lascia il tempo che trova,
perché chi ascolta può considerarlo da punto di vista
psicologico come un'opinione.
Il vero annuncio lo facciamo attraverso quello che
Cristo ha perturbato nella nostra vita: noi rendiamo
presente Cristo attraverso il cambiamento che
Egli opera in noi. E' il concetto di testimonianza.
Noi usiamo facilmente la parola presenza, ma
la presenza è soprattutto questo:
è una baldanza umile e certa, non fondata su di sé,
ma sulla grazia che ci è stata fatta di una
Presenza che non verrà mai meno.
Io non sono solo, il Padre mio è sempre con me.
Gli altri si arrabbieranno o ci ammireranno, oppure
sembreranno essere indifferenti, ma non potranno
non riconoscere la nostra
diversità.

24 commenti:

  1. Il tuo post mi piace particolarmente, perchè è così che vivo e mi sento come cristiana. Il Cristo ha cambiato un giorno di tanti anni fa la mia vita, è stato un lungo cammino anche faticoso. Con molta umiltà lo riconosco e spero che continui operare ogni giorno in me. Perchè il cammino della conversione su questa terra non finisce mai. Buona gornata Gus :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla. Cristo è un amico fedele.

      Elimina
  2. Che CARO che SEI, FRATELLO MIO.

    Mi sono commosso, nel pensare che la diversità la NOTANO ma anche in peggio (nel senso di essere diventato un po' sboccato, scurrile negli esempi, ma solo a PAROLE).

    Lui mi dice: "ma in che modo vuoi parlare ai ladri e alle prostitute?".

    Io non MELO vedo sotto il FICO a parlare come uno scaricatore di porto.

    PERO' io non mi scandalizzo più, anche perchè noto che ALCUNI con cadono nella mia PRO-vocazione, anzi ne restano TURBATI ... in LORO, mica per me.

    Ma molti si scandalizzano, ma sono quelli che si VERGOGNANO, non so se di me o di LORO.

    Comunque, BEATI chi sa rientrare nell'INFERNO per indicarci la strada per USCIRE.

    Poi c'è l'ESTASI ... altro che orgasmo!
    Il sesso con il terreno ... SPOCA!
    Con il CIELO è tutta un'altra SITUAZIONE e vi anticipo che non c'è distinzione di sessi.

    Sembra un ginepraio ma è un ginePRO, ... una gineSTRA.

    OGGI mi sento un po' strano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possibile che lì non serva fare figli.
      Ti senti strano? Io ti vedo come sempre.

      Elimina
    2. Meno ... MALE.
      Il problema è che comincio a percepire le altre DiMORE, non ho TiMORE, ma percepisco sempre più...aMORE

      Elimina
    3. Quando sarà giunto il tempo avrai la tua dimora.

      Elimina
    4. Ma TELO ha fatto dire la carne o lo SPIRITO?
      Marco 14, 51-51

      Elimina
    5. Lo Spirito. Non presto attenzione alla carne.

      Elimina
    6. Gli oggetti sono sacri, l'essenza è santa.

      Elimina
    7. Per CIO' la CARNE E' SACRA!

      Elimina
    8. BEATA quando ACCOGLIE il SANTO ... SPIRITO.

      Elimina
  3. Le tue parole mi riportano ad una frase a me cara: dona ciò che Dio ti dona...
    Davvero bello questo post e come potrei darti torto, ho condiviso ogni singola frase fino alla fine. Anzi, le ultime quattro righe erano proprio le parole che volevo sentirmi dire. Grazie Gus.
    Sally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ci riconoscono l'unica spiegazione è che non siamo cristiani.
      Ciao Sally.

      Elimina
  4. Questo post è la continuazione di quello sulla fede. E' il riconoscimento amoroso della Sua presenza."La Tua presenza vale più della vita" Imparare a cercarLo, ritornare a Lui per ringraziarLo dei doni che ogni giorno ci dà. Proprio come il decimo lebbroso; essere scelto. Come è accaduto ai discepoli. Come ci ha donato la fede, così siamo stati scelti: tra noi c'è una familiarità, una facilità nel riconoscerLo. (E' il Signore! disse Giovanni)E il cambiamento più profondo ce lo dà la fede stessa. Proprio come il tuo post precedente! Ciao Gus. Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La presenza è una passione vissuta oggi per ciò che ci ha preceduto e ci ha portato quell'annuncio, rendendo Cristo avvenimento per noi: la tradizione. E' una passione per l'istante, per il presente, perché è nell'oggi che questa tradizione si avvera, modificando la realtà in noi e fuori di noi.

      Elimina
    2. SI! Gridare E' il SIGNORE perchè lo si conosceva già PRIMA, ma ci veniva SOTTO-TRATTO.

      Elimina
    3. Sì, ci veniva sottratto.

      Elimina
    4. INIZI a X cepire?
      C/cepisci?

      Può una "MALE" con cepire?

      L'ANIMA ... "female"!

      Elimina
    5. So0no una diga umana. Fermo tutto.

      Elimina
    6. Attento allamontagna di terra che frana nella diga ... facendola straripare.

      Elimina
    7. Cauto come un serpente e innocente come una colomba.

      Elimina
    8. Io rimango ASTUTO e CANDIDO.
      Una specie di serpente ALBINO o un colombo GRIGIO.

      Elimina
  5. ciao Gus, anche tu hai avuto moltissime visite! sai...a me piace festeggiare con voi e ogni occasione è buona :-) grazie x esser passato!!!

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità