sabato 15 settembre 2012

In cammino verso la libertà perfetta

La mentalità comune ritiene che la massima espressione
 della libertà sia la possibilità di scegliere.
Forse è un paradosso, ma è il contrario.
Cioè, sei veramente libero quando
non devi scegliere perché le parole e
le azioni che devi compiere sono
già scritte nella tua coscienza.
E' notte, ai margini della strada scorgi un uomo .
 Scendi dalla tua automobile, vedi che è ferito.
Chiami il soccorso e aspetti che qualcuno
 venga ad aiutare l'uomo.
Prima di te è passata un'altra automobile.
 Quella persona ha visto la stessa cosa,
ma l'uomo prima di agire, riflette:
 "Se chiamo la Polizia cominceranno a interrogarmi
e potranno credere che sono stato io ad investirlo".
Se ne va e lo lascia lì.
Ha fatto una scelta in nome della sua libertà,
ma ha sbagliato.
 
 
 
 


66 commenti:

  1. La libertà è originalmente attaccamento al bene, e non una cosa neutra, la possibilità di scegliere questo o quest'altro secondo il proprio piacere, come dice la mentalità comune.
    La libertà è inclinazione e destinazione al vero, al bello, al bene.
    E' nell'incontro con il vero che la libertà è perciò chiamata a realizzarsi.
    Qual è l'obiezione che normalmente scoraggia la liberta?
    Che l'aderire sia pieno di complicazioni, esiga delle condizioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo atto però deve essere adesione alla fede,la tua adesione, solo così, non ci saranno se, e ma,davvero avrai la coscienza sensibile libera, perchè fede e libertà coincidono pienamente.

      Con questo, non voglio dire che chi è ateo non è sensibile,però deve scegliere.

      Elimina
    2. Ma che dite?
      L'importante è non contraddirsi!
      Imparate dal BUON LADRONE! E mi fermo qui, non racontadovi oltre perchè non voglio scandalizzarvi. Non è facile perdonare un Dio che opera anche in CHI fugge via o ha paura di essere incolpato. Tu potrai dire cose interessanti ma solo come spunto, ma MOLTI temono di giudicarli e andare oltre dove risiede la VERITA'.
      Giuda ha sbagliato?
      Pietro anche?
      Giovanni no?
      E gli altri?
      E Gesù stesso?

      Il giorno che comprederete la VOSTRA VITA allora VERRANNO rotti i SIGILLI al rotolo che SVELA TUTTO quello che è ben descritto, con vari esempi, nella Bibbia.

      Salvereste uno da un linciaggio?
      Uno che ne ha combinate di tutti i colori?
      Uno che ha fatto tanto male?

      Elimina
    3. Ciao Angelo...ti aspettavo! :-)
      Notte!

      Elimina
    4. Hai cambiato strategia?
      Devo ancora passare da me. Faccio sempre un giro fuori prima di ritirarmi.

      Elimina
    5. Certo, Gioia.
      Senza fede la libertà diventa un'opzione.
      Ciao.

      Elimina
    6. Angelo, tu sai che non c'è certezza sul buon ladrone. I Vangeli si contraddicono.

      Elimina
    7. Non solo su questo FATTO ma anche su altri si contraddicono SECONDO i diversi punti di vista di chi li riportava.
      Io SO SOLO quello che HO SENTITO DIRE direttamente la LUI e da ME. Potremmo approfondire l'OGGI ... più che il para-diso. Poi bisogna stare attenti a traduzione errate in buona fede e troppo amore verso il nostro Signore. Insieme a LUI furono crocifissi ALTRI due malfattori.

      Elimina
  2. Se l'uomo potenzialemnte contiene in sé la Presenza allora basta solo osservare la voce interna. E attenersi alle regole assimilate.
    Il problema è quando si segue formalmente una regola saltando il passaggio che viene dal sé. E' allora che le voci si confondono. E l'adesione diventa pesante e contraddittoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! anche il ...linguaggio di libertà e fede accompagna spesso le parole con i fatti. la coerenza tra il dire e il fare è determinante.
      Si dovrebbe mantenere un certo equillibrio ..un impatto decisivo che ispira fiducia

      Elimina
    2. Ci sono dei momenti in cui questa coerenza vacilla.

      Elimina
    3. VACILLA SEMPRE! Solo il Padre sa raddrizzare tutte le vie storte.

      Non dimenticare quello che rispose Gesù a Satana nel deserto: "NON TENTARE IL "SIGNORE DIO" di TUO". Non disse non tentare Tuo Padre che è nei Cieli.
      Solo la VERITA' vi libererà per sempre. AdESSO potete SOLO scegliere il male minore ... dentro o fuori dell'ANIMA.
      Si soffre anche per CHI non comprende il MOTIVO di quel ... momento e perchè è stato chiamato a parteciparvi.

      Elimina
    4. Sisi sarà sempre recidivo!
      è questo il grosso problema.

      Elimina
    5. Vacilla ma è dopo che avviene la CRESCITA. Senz ail rimorso non si può comprendere. O si deve averla vissuta precedentemente da vittima.

      Elimina
    6. Per te SARA reciDIVA!

      Elimina
    7. No! ho comprensione, forse amore non so!

      Elimina
    8. DEVI SOLO FARE UN PO' D'ORDINE.
      Meglio chi fa del male sapendo di fare male che chi non sa cosa è il vero bene.
      Si vede che non hai FIGLI.

      Elimina
  3. La libertà imperfetta è quella che ti permette di scegliere, quindi di commettere l'errore, che teologicamente corrisponde al peccato.
    Un missionario nel Tanganica incontra una bella bionda e si invaghisce di lei.
    Si pone anche una domanda, una scelta: "Perché se mi piace di più la bionda devo seguitare a fare il missionario?".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se il missionario si era davvero invaghito di lei non avrebbe dovuto porsi questa domanda...
      viceversa, la sua missione era già finita...forse da tempo.
      notte

      Elimina
    2. Tiè! qui non rispondi?
      notte.

      Elimina
    3. La tentazione è imprevedibile.

      Elimina
    4. Senza la PROVA non ha senso la scelta che supera la prova.

      Elimina
  4. a proposito di questo post ho visto proprio nei gg scorsi un uomo rimasto incarcerato per qlc mese, aveva soccorso qualcuno non ricordo bene la vicenda ora ma cmq poi era estranei ai fatti e per l esperienza avuta dice che ora nn si fermerà + a soccorrere...a volte la vitya è strana fai del bene e resti accusato....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiore, meglio due mesi di carcere che il il rimorso per un comportamento da vigliacchi.

      Elimina
    2. Ma che dite?
      Non va in carcere chi fa del male volendolo fare ... come potrebbe andare chi lo fa in buona fede?
      Molti si inventano delle storie per essere giustificati.
      STATE ATTENTI che potrebbe veramente ANDARCI per la prima volta per omissione di soccorso. Il soccorso non deve farlo per forza chi ha causato il DANNO ... altrimenti saremo tutti davanti al CREATORE. Chiedetevi chi combina TUTTO questo.

      Elimina
  5. meglio libera dentro che ..colpevole fuori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, la libertà perfetta è un punto d'arrivo per l'uomo che ha dentro se stesso una grande fede.

      Elimina
    2. MEGLIO COLPEVOLE DENTRO che LIBERO ... FUORI!

      Elimina
  6. Il tuo esempio dell'investimento.
    L'altro giorno a Como è successo che un tunisino fingesse di essere stato investito dalle auto. E mentre era a terra brandiva un braccio già ingessato, come a curiosa (e maldestra) riprova del ferimento.

    È stato arrestato con l'accusa di danneggiamento, resistenza e lesione a pubblico ufficiale. All'arrivo delle forze dell'ordine, avvisate dagli automobilisti - alcuni dei quali hanno anche riportato dei danni per i colpi inferti dal giovane con il braccio ingessato alla carrozzeria delle vetture - il giovane ha infatti dato in escandescenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse un fatto tragico mi verrebbe da ridere.
      Non c'è niente da spiegare.
      E' accaduto.

      Elimina
    2. Per me chi cerca di attirare l'attenzione ha sempre UNA RAGIONE, anche se ingannevole.
      Ma molti sanno solo attendere l'aiuto di VINO!

      Elimina
  7. ..Forse si è già..scelti o non si deve scegliere... chissà!
    ........ magari sei un pochino prevenuto.. ma ti "sento" puro come un giglio, dono o dote rara di questi tempi!! :-(

    Prometto che cercherò di impegnarmi di più: Dio mio aiutaci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AIUTATI innanzi...tutto!

      Anche il GIANSENISMO non è ... scontato.

      Elimina
  8. C'è poco da ridere! :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio ci cerca e qualche speranza c'è. Se fossimo noi a cercare Dio non lo troveremmo mai.

      Elimina
    2. VERO! Ci trova sempre, anche se fa finta di non vederci.
      E noi sappiamo fare altrettanto ... almeno nel FARE senza volerlo vedere?

      Elimina
  9. Sceliere tra il bene e il male non è una questione di fede ma di coscienza.
    Felice domenica,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai ancora capito cosa è la Fede e pure la coscienza.
      Tu non conosci nemmeno l'etimologia delle PAROLE e quando senti "RELIGEone" storci il muso.

      Impreparato ... a posto!

      Elimina
  10. La vera libertà è sentirsi leggeri e liberi dentro. Buona domenica Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vera libertà è scacciare il peccati. Solo cos' ci si sente liberi.
      Ciao Simona.

      Elimina
    2. PREGO, VINCERE il PECCATO!
      Solo superando i peccati ci si può liberarsene per sempre.

      Gesù li ha vinti TUTTI ... vincendo il MONDO.

      Elimina
    3. ...uhm detto così sembrerebbe che Gesù ha peccato!

      Elimina
    4. Per i Farisei .. certamente!
      Ma non tutti sanno giudicare nel conTEMPO.
      E cosa ci sarebbe di strano se ha VINTO il PECCATO, chissà senza nemmeno caderci prima ... conoscendolo come lo conosce chi lo ha progettato.

      Elimina
  11. Vado stasera, se riesco, al Santuario!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buone preghiere.
      Ciao.

      Elimina
    2. Stasera, mentre stavo entrando al Santuario, la persona che era con me improvvisamente si è sentito male. L'ho riportato subito a casa: ha rifiutato il p.s! Purtroppo non accetta e ne vuole comprendere la sua malattia... Personalmente ritengo che abbia un estremo bisogno di cure mediche!
      Ho pensato che aveva (ha) ragione quell' esorcista che ha detto: in questi ultimi anni ho visto più "diavoli" che Dio...e questo non va bene!
      Tuttavia credo che sia possibile essere "santi" e psicologicamente non sani!
      Mi sono chiesta se davvero è un problema di ..corenza... o c'è confusione di ..."ruoli" ogni tanto!
      E se l'avessi portato dentro al Santuario...chissà!
      Notte Gus. :-)

      Elimina
    3. Hai fatto quello che era giusto fare.
      'notte Sara.

      Elimina
    4. Si Gus.
      Ma troppo spesso accade, per un motivo o per l'altro, di non riuscire ad ENTRARE in QUEL Santuario!
      Tempo fa,spiegai, in confessione, le mie difficoltà oggettive e soggettive di partecipare alla S. messa..addirittura un parroco del Santuario mi disse,forse troppo "estasiato", che io non avevo alcuna necessità......
      Sono confusa e non scherzo Gus!

      Elimina
    5. Quando puoi vai alla Messa e non preoccuparti di quello che succede dopo.

      Elimina
    6. Ah! e tu pensa che... l'amico sta ancora male!
      Ancora non ha capito!!

      Elimina
    7. Gusssss!! succede prima!!
      Io mi preoccupo solo del ...tipo! L'amico!

      Elimina
    8. Ho capito che succede prima, ma non è importante. Tu alla Messa spiritualmente ci sei stata.
      L'approccio alla malattia del tuo amico è strano.Un giorno lo capirai.

      Elimina
  12. Gus ciao, permettimi, "la libertà", non significa opportunità o compromessi, quando una persona si sente libera dentro, si ferma e aiuta il malcapitato, quello che se ne và via per paura non è certamente libero dentro! La libertà è fare la scelta di agire nel bene..........questo per il mio modo di vivere e vedere la vita, buona giornata.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La coerenza comporta quasi sempre un rischio.
      Ciao Lulù.

      Elimina
    2. Un rischio ... di morire?
      Diciamo un piccolo disAGIO.

      Elimina
  13. Istintività e riflessione, certe volte sono i dovuti compromessi con la vita che ci conducono a limitare le nostre scelte o libertà. Non sempre è paura.
    Ciao Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deve esserci coerenza tra quello che vogliamo eseere e quello che siamo.
      Ciao Ge.

      Elimina
  14. Limitare??? a me pare il contrario! :-)
    in questo mondo si fa di tutto e di più!

    RispondiElimina
  15. Credo che tu abbia già in un certo senso risposto al tuo post quando dici: "sei veramente libero quando
    non devi scegliere perché le parole e
    le azioni che devi compiere sono
    già scritte nella tua coscienza. "
    Il secondo autista non deve avere una coscienza molto "pulita" se sceglie in base alla paura...
    Ciao Gus dolce notte a te.

    RispondiElimina
  16. Il nostro vivere, la nostra umanità, il nostro andare incontro al Mistero è la nostra libertà! Questa Presenza che io riconosco, dà consistenza alla mia libertà ed è con questa libertà che io amo tutto della vita anche quell'uomo ferito che incontro. Non posso lasciarlo lì: egli è il mio "io" che dice "Tu" e che mi fa libera
    Ciao Gus!

    RispondiElimina
  17. Sei nato sotto una buona stella Gus!
    Ti hanno perdonato: ora vai e non peccare più! :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, non farò più l'adultero.
      :)

      Elimina
    2. Il VERO ADULTERIO è quello eseguito a vantaggio della carne ... come lo è anche un atto sessuale, da solo o in compagnia, anche eteroseesuale!

      UNO E' l'UOMO ed E' il PADRE che E' nei CIELI.
      Noi siamo tutti PENEtrabili dal SUO SPIRITO.

      Quando LO conosciamo non possiamo più TRA-DIRLO.

      Elimina
  18. Risposte
    1. Vengo a trovarti spesso e le buone notizia mi rallegrano.

      Elimina