sabato 28 luglio 2012

Incoerenza latente



L'incoerenza è la vera debolezza dell'uomo quando la nega in se e la addita negli altri. E' straordinario come la fede ci porti per mano a scoprire chi siamo attraverso le nostre inevitabili incongruenze, debolezze, peccati di presunzione.
La forza dell'uomo non sta nella coerenza, ma nella verità che lo abita dalla quale non fugge, permettendo che venga alla luce.


80 commenti:

  1. Quando un uomo è contento di essere coerente, quando si gonfia in un "voglio essere coerente" è distorto, perché afferma se stesso, e perciò può addirittura commettere un errore più grave di quello che commetterebbe non essendo coerente: l'orgoglio di sé.
    La coerenza vera è invece grazia, è il rinnovarsi della sorpresa dell'incontro con "qualcosa che è più di me", senza di cui io non sarei me stesso.
    Sono queste le cose decisive per il formarsi di un volto umano nuovo, appassionato dal vero e del giusto, perciò appassionato della perfezione, e nello stesso tempo consapevole del proprio niente, tutto certo non di sé, ma della compagnia forte di un Altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il POST è un po' ambiguo. I commenti MENO.
      Bisogna distinguere l'autorità con l'autorevolezza.
      L'importante è metterci sempre la FACCIA.
      La Parola deve sempre anticipare i FATTI, ma anche nel virtuali c'è molta falsità.
      Ma il Figlio dell'UOMO come lo riconoscerete?
      Quanta FEDE troverà in voi.

      Elimina
    2. Anche Gesù si domanda quando fede troverà in noi quando tornerà sulla terra.
      Il post iniziale è poco comprendibile. E' vero.

      Elimina
    3. al boss non sfugge nulla...caro!

      Elimina
    4. ATTENTO! Con Blumoon hai saputo distinguere Gesù UOMO da CRISTO DIO, perciò non sbagliare a riportare la VERITA':
      "QUANDO VERRA' IL FIGLIO dell'UOMO ... TROVERA' la FEDE SUlla TERRA?".

      Elimina
    5. "Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?”

      Sì.


      Dal Vangelo secondo Luca 18,1-8
      In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi: “C’era in una città un giudice, che non temeva Dio e non aveva riguardo per nessuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e diceva: Fammi giustizia contro il mio avversario. Per un certo tempo egli non volle; ma poi disse tra sé. Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poiché questa vedova è così molesta le farò giustizia, perché non venga continuamente a importunarmi”.
      E il Signore soggiunse: “Avete udito ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà a lungo aspettare? Vi dico che farà loro giustizia prontamente.
      Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?”

      Elimina
    6. IN VECE la risposta E':

      N O !

      Dovevi vederLO in VOLTO ... come lo scuoteva.

      Elimina
  2. L'incoerenza è la vera debolezza dell'uomo quando la nega in se e la addita negli altri.E' straordinario come la fede ci porti per mano a scoprire chi siamo attraverso le nostre inevitabili incongruenze, debolezze, peccati di presunzione.
    La forza dell'uomo non sta nella coerenza, ma nella verità che lo abita dalla quale non fugge, permettendo che venga alla luce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. APPUNTO! L'evangelizazione è una conseguenza di un sentire il bisogno di andare a RICHIAMARE gli stessi LUI.
      FATE agli altri quello che hanno fatto a VOI e avere reso pure GRAZIE.

      Elimina
    2. Chi i gay o trans...trans vero?

      Elimina
    3. E tu cosa hai com PRESO?
      Che invece di richiamare l'esito della tua esperienza, cosa ti ha prodotto o donato, pensi a rinfacciare SEMPRE?
      HAI PERSO ... invece di VINCERE!

      Elimina
  3. Ci sarebbero fiumi da scrivere sulla coerenza, ritengo che per essere coerenti bisognerebbe essere coraggiosi andare fino in fondo anche andare contro tutti pur di fare valere quello che per noi conta.
    E' come l'dea e la sua attuazione, un itinerario difficile da mantenere perchè ci si scontra perennemente con la realtà oggettiva, la forza sta dunque nella forza di perseguire i propri principi pur risultando antipatici agli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui va meglio! Si capisce di più l'AUTOREVOLEZZA e non più l'orgoglio, la presunzione.
      Si SI, No NO.
      FORTI nel proseguire ma anche FORTI nell'ammettere l'errore da riconoscere sempre in buona fede.
      Il MAESTRO vorrebbe venir contraddetto ... per poter PROSEGUIRE INSIEME a CHI vorrebbe COME AMICO e non più come discepolo.

      Elimina
    2. Il passaggio da discepolo a Amico è difficilissimo.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. MHA! Per Giuda fu facile baciarlo e anche per quell'altro "AMICO" che andò la FESTA senza abito.
      ATTENTO ai termini A mico nè mico.

      Elimina
  4. Il bene dell'io, come il bene comune, è un bene relazionale fatto di scelte definitive e stabili, che mantengano la caratteristica della permanenza, di un impegno di fedeltà e di costruttività.
    L'incapacità di di permanere nella scelta significa l'incapacità di una effettiva responsabilità.
    Illudendosi di essere libero solo perché può continuamente cambiare le sue scelte, l'uomo finisce spesso per essere condizionato dalla mentalità dominante, dal potere enorme del mass-media. In realtà, spesso il potere sceglie lui, e l'uomo non è più protagonista. Quindi cade il concetto di coerenza. Solo la coscienza della propria identità rende protagonisti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna essere COERENTI con se stessi. Buoni amministratori di se stessi in correlazione con gli altri per un vivere ARMONIOSO dove ognuno da il POSSIBILE, senza paragonare, ma UNIRE per il BENE di tutti.

      Elimina
    2. Angelo lui non è come te! Lui seleziona chi fa comodo
      Lui ha diviso me e gli altri!

      Elimina
  5. L'immagine è di René Magritte, Il Surrealismo, decalcomania.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque e ancora di spalle.

      Elimina
    2. Vero, il Delon non vuole farsi vedere...troppo vecchio?
      Eggià...

      Elimina
  6. molto spesso noi stessi siamo artefici dei nostri limiti, perché crediamo di non averne. la consapevolezza delle proprie debolezze rende liberi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Esmeril, la libertà è importante, ma c'è il rischio che alla fine uno finisca per accettare le proprie debolezze.
      Ciao.

      Elimina
    2. Io non ho mai accettato le mie devolezze tu si e le temi, ma tanto!!! Uomo vizioso :)

      Elimina
    3. Sarebbe già un buon inizio per lavorarci sopra.

      Elimina
  7. “La forza dell'uomo non sta nella coerenza, ma nella verità che lo abita dalla quale non fugge, permettendo che venga alla luce.”

    La coerenza e la verità dovrebbero essere un’unica realtà.
    Solo così l’uomo è fedele a se stesso

    Bisogna anche saper valutare, quindi anche mettere in discussione ciò che per noi è un punto fermo. Altrimenti, più che coerenti saremmo stupidi, ottusi e limitati.

    Ps,
    Magritte è un genio della fantasia.
    Ciao August!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S', è da sciocchi essere coerenti con gli errori.
      Ciao Gioia.

      Elimina
    2. Ecco la coppia perfetta!
      stavolta rido!

      Elimina
  8. Conosco persone presuntuose, prepotenti e incoerenti.....non vale la pena interloquire con loro perchè non si ricaverebbe un ragno da un buco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ls negatività che detesto di più è la prepotenza.
      Ciao Simona.

      Elimina
    2. Anche io...Buon fine settimana Gus

      Elimina
    3. Detestiamo ferocemente.
      Buona domenica.

      Elimina
    4. Chi odia ama!! e tanto! :)

      Elimina
  9. Ci riempiamo la bocca di coerenza... mentre sarebbe più onesto ammettere la possibilità di commettere errore, siamo di carne..siamo deboli... ma ci si può impegnare, umilmente, ad evitarne quanto più possibili, diventando forti e coraggiosi nell'affrontare la nostra reale natura.
    Buona domenica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra reale natura è identica a quella di Gesù. E' venuto sulla terra e ha salvato l'uomo. L'unica differenza che c'è tra Cristo e noi è che Lui ha una fede immensa, noi piccolissima. Per vederla servirebbe un microscopio. Non dobbiamo trastullarci sulle nostre debolezze.
      Ciao.

      Elimina
    2. No Blu ora lo slogan del vero CRISTIANO è DETESTIAMO FEROCEMENTE!
      Qui arriverà anche l'inquisizione ITALIANA
      BEN TI STA GUS!

      Elimina
    3. La VERITA' è tra i due estremi.
      Mi sembra più realizzaibile quella di Blumoon.
      Assagiando poi ci viene l'appetito.
      Incominciamo a DIVIDERE il poco corpo e spirito che sappiamo di avere, pur in prestito, e poi tutto quello che succederà ... BENE, SOLO BENE, SARA'.

      Elimina
    4. Non accetto un discorso generico sulla nostra debolezza.
      " Sai, io sono debole e solo con il corpo ho messo le corna a mia moglie, ma voglio bene solo a lei".

      Elimina
    5. Fariseo! TALEBANO!
      Vale anche per te!
      Ho annotato! Testimonierò al Giudice che sei una PERSONA CASTA per aver detto questo!
      Deciderà LUI se la userà contro o a favore della TUA ... condanna? ... salvezza?

      Elimina
    6. Corpo e mente non sono assolutamente due entità separate... e sicuramente non ci si può giustificare sempre con la scusa della debolezza... Io credo che per affrontare le nostre debolezze dobbiamo prima conoscerle, esserne consapevoli, accettare che esistano, ammettere che in realtà siamo incoerenti... e solo dopo affrontarle, ma non per coerenza, ma per rispetto verso gli altri e verso noi stessi.
      Ciao

      Elimina
    7. Il discorso dalle debolezze lo trasporto al peccato. E qui bisogna andarci con i piedi di piombo. Il peccato non può essere grave e non basta conoscerlo. Bisogna non farlo.
      Ciao.

      Elimina
    8. Cristo-Gesù ha una fede immensa...la fede in se stesso dunque.
      Soprattutto la fede è credere in ciò che non si conosce... forse a noi manca e ci affidiamo a Lui.
      I "primi" credono in se stessi e questa "fede" li salverà..
      Il tutto è troppo evidente: beati gli ultimi :(

      Elimina
    9. LADRI e PROSTITUTE ti passano avanti il GIORNO che hanno COMPRESO e VINTO il PECCATO.
      Serve poco evitarlo!
      Dovresti provare a rientrare nel LUOGHI dove in gioventù hai visitato e riuscire a non cadere.
      Anzi a sottrarre il TUO giovane passato.
      Ma siccome è vecchio il passato ti è stato dato il compito di salvare un'ANIMA.
      Se non è la TUA allora dovrebbe essere quella di TUO FIGLIO.
      E' strano ma ci sono figli che SUPERANO il PADRE, come in CIELO così in TERRA.

      Elimina
    10. Insegnare vorrebbe dire, per coerenza, dare l'esempio!
      Oppure un esempio?
      Viceversa, potrebbero solo guardarsi.. viaggiando parallelamente..?!

      Elimina
    11. Angelo, è un replica a quello che ha scritto Blumoon?

      Elimina
    12. e' davvero banale rispondere alle domande scontate...

      Elimina
    13. In tutto?
      La vecchiaia fa brutti scherzi sulla coerenza.

      Elimina
    14. No! veniva a te Gus! Quindi anche tu nella "cerchia" ...una bella notizia davvero!
      Quella sopra è sempre lei-lui o tutte e due... non fa differenza per me!..
      Non hai ancora capito che quando commentano QUI soprattutto con il link è per colpire me?
      Stupendo il post di blumoon...la "conosco" da tempo: è bravissima!!!!
      E' da anni che funziona così... sempre addosso a me!SEMPRE, perchè poi? Ancora bene non ho capito!
      poi dimmi come una persona soprattutto come me, non deve sclerare!
      Io non sono un'ipocrita Gus e non ho paura di nulla!
      non pensavo che fossi anche tu tra di loro...non mi importa dei pentimenti! Mi fanno ridere!
      Come insegnante sei ottimo, un insegnante, anche se la "cultura"di oggi smentisce, per me deve soprattutto dare l'esempio!
      Quando si entra in certi giri non si esce più...eppure lo sapevi, lo sapevate!
      Politici, professionisti, lazzaroni e viziosi-delinquenti sono la rovina dell'Italia e delle nuove generazioni che si prendono "l'esempio"!
      Un vero schifo!

      Elimina
    15. Blumoon?? Ci sono UOMINI e uomini!
      Anche Andrea è UOMO!

      Elimina
  10. Splendido.... Angelo :) In poche righe hai detto tutto..e senza nemmeno un errore di battitura. :))

    RispondiElimina
  11. l'ipocrisia infatti regna!!!

    RispondiElimina
  12. Ti prendono per il.. sedere come è sempre stato...

    RispondiElimina
  13. Ti conosce Blu?? Immagino di sì...ti ha avvertito, a modo suo di non esagerare. Poi tutto verrà alla luce caro...
    Altro che i quindici anni.
    Vabbè oggi avrai di più di quaranta visite..lo so e mi basta.
    Io più di 300 ieri e senza scrivere nulla.
    questa è la vera e fottuta vita mio caro!!!!

    RispondiElimina
  14. Debolezze come agostino: quando uno ha già dato MOLTO PRESTO e troppo, ha poi tutto il tempo per pentirsi e (allora) diventare santo..oggi no caro questa società è ancora più ipocrita di allora.
    DETESTA PURE FEROCEMENTE UOMO DI FEDE...nel frattempo io vado al mare!
    detestiamo ferocemente...TU sei davvero un folle!
    Non innamorarti di me Gus...te lo impediranno in tutti modi possibili

    RispondiElimina
  15. Uhm...prepotenza..essì!
    Dire la verità corrisponde a prepotenza?...eggià "voi" non siete abituati vero?, la storia ci insegna solo ciò che siamo a conoscenza..chissà quello che ci hanno nascosto!
    Che ipocrisia di emme!!!
    QUI non vengono per il tuo copia-incolla", ne per DIO purtroppo, QUI vengono per difendere o insultare velatemente me!
    Che bella armonia c'era mesi fa,...prima che arrivassero loro...quello che tu, "forse" non hai mai capito!
    Rileggi quello che ti ha scritto Angelo. il vero ANGELO!
    Lui comprende i miei occhi tristi ..lui sa cosa abbiamo passato e cosa passeremo ancora...lui comprende. lui sa amare!
    Se ritorno a commentare vedrai quande visite...
    Questo è il tuo mondo Gus, esattamente quello che avevi anni fa in "masarati" e "nonsologus"...ora ti è stretto? hai paura dell'inferno? Troppo comodo caro!
    Hai fatto un grave errore a moderare e poi pubblicare!
    Io ho ancora in volto i segni della sofferenza.
    Tu hai qui i commentatori che ti meriti ...tu , voi avrete le porte chiuse!
    L'unica è la mitica Lucia! Nessuno è come lei!!

    RispondiElimina
  16. Quello che più mi piace della fede che professo è che Dio ci ama sempre e comunque. Ma io lo incontro quando nello sforzo di essere coerente m'imbatto nella mia fragilità, nel limite della mia umanità." E' quando sono debole che sono forte".
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per questo che dobbiamo perdonare chi fa il forte ... essendo debole.

      Elimina
    2. Beati gli ultimi......

      Elimina
    3. Gli ultimi sono i pagani che si convertono, mentre i PRIMI sono gli Ebrei che continuano a rimanere fuori.
      Poi sarei io il TALEBANO?
      Ipocrita!
      Lasciatelo dire a PAROLE. Io giudico le PAROLE. POSSO almeno queste e QUELLE?

      Elimina
    4. Non posso perdonare perché non ho condannato.
      Non spetta a me.

      Elimina
    5. Ma che dici?
      Tu non puoi condannare. Poi in cosa?
      Tu puoi SOLO perdonare per non essere condannato da chi ha VERO potere di condannarti l'ANIMA alla GEENNA.

      Elimina
    6. Sicuramente HAI giu'dicato.

      Elimina
  17. E qui ti lascio, sei troppo noioso, ripeti sempre le stesse cose, in più sei antipatico.Ti consiglio, da ora in poi, di lasciarmi stare, anche velatamente!
    Non attirare merda cìè ne già a sufficienza!
    Hai fatto RECORD di visite SOLO quando hai pubblicato i miei commenti!!! Solo questo avrebbe dovuto farti riflettere eppure hai ancora messo i TUOI POST PIU' SEGUITI in prima pagina!
    Ma non ti sei vergognato...ancora?? Voi altro?
    Domani vado a casa caro! Niente invito: ho il meglio che tutti vorrebbero avere...
    Lo ripeto parla per te e solo per DIO.

    RispondiElimina
  18. E così difficile essere coerenti sempre. Io non conosco nessuna persona che lo sia sino in fondo. Io stessa non lo sono, perchè sono umanamente imperfetta.
    Buona domenica Gus :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gonfiarsi di coerenza è sbagliato. Cerchiamo sempre la Verità.
      Ciao Saray.

      Elimina
    2. la COERENZA è una parola vuota. COERENZA di cosa? DI MISERIA o di SUPERBIA?
      L'UMILTA' E' VERITA' ... anche di ritenersi Figlio di Dio ... nel MALE e nel BENE.
      Non faciamo come certi demoni che parlano male di NOI davanti a Dio.

      Elimina
  19. Essere coerenti è una fatica. Una fatica amata. Buona domenica Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo si tratta di rispettare Comandamenti e Vangelo.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    2. Non serve rispettare dei consigli o una buona notizia.
      Il RISPETTO E' SEMPRE VERSO UNA PERSONA ... anche trasgredendo i comandamenti.
      Questa per ME è la MIA COERENZA.
      Poi ognuno si prenda le proprie CONSEGUENZE.
      Tu non hai ancora compreso la PROVOCAZIONE del Padre, del Figlio e dello SPIRITO SANTO.
      Fu chiamato SATANA quando Pietro disse: "Io impedirò che tu VENGA ... UCCISO".

      Elimina
    3. Ad ogni PASSO di una gamba deve alternarsi un altro ... almeno della stessa ampiezza. Se poi un passo viene cancellato ... specie se è della stessa gamba ... si rischia di girarsi intorno:
      Lo ZOPPO, al MENO, si appoggia su quella MALATA.
      Ti infastidisce la COERENZA del MONDO?
      Il bilanciamento tra BENE e MALE.
      Vuoi vedere dove va a finire il bene in più?
      E il Male in PIU'?

      Elimina
  20. Ciao Gus, hai ancora problemi di connessione?
    Non ti sento più!
    Ti auguro una buona giornata!
    Ciao August

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Telecom vuole che cambi il profilo.
      Non mi va e mi fanno i dispetti.
      Grazie.
      Ciao.

      Elimina
    2. Mi sa che mi hanno cancellato il commento.
      CONTROLLANO PURE?
      Siamo numeri nelle loro mani.
      Ti promettono anche 12 Mega di ADSL per poi dirti che è il massimo e non il minimo, che poi arriva a 3 Mega o anche 0,5.
      Ti abbinano con altri che usano internet in orari diversi ai tuoi.
      Decidono loro se metterti in un pacchetto che misura la tua pazienza. Si vendono i clienti tra di loro.
      Non hai capito il TEMPO che stiamo vivendo?
      Gli EBREI lo riconoscevano quando si allontanavano da LUI, ma adesso è il Dio dei pagani e molti non credono che TUTTO ricade su di noi.
      Riusciremo a fare a meno dell'ADSL? ... della TV?
      Ci hanno usato facendoci abboccare.
      Prima con le auto, poi con le comodità, poi con le obbligazioni, poi con i film gratis da scaricare, per imprigionarci in una vita che sembra una sopravvivenza.
      in VERITA' ci meritiamo questo MOMENTO e dobbiamo pure ringraziare che riusciamo ancora a mangiare e a vestirci.
      Chissà fino a quando.

      Il BLACKOUT dei famosi TRE GIORNI si avvicina sempre più. Chissa che lo faranno coincidere con la fine del mondo dei maya o con qualche apparizione o terremoto programmato su ROMA.

      In quel momento conosceremo le PECORE e i CAPRI ... in quale SENSO?

      Riuscirò a pubblicare questo?
      Lo PUBBLICHERAI?
      Lo ribadirerai?

      Elimina
    3. Come ogni aggeggio tecnologico la bontà dipende dall'uso che ne fai.

      Elimina
    4. COME TUTTO!
      Anche come si usa il MALE?
      Tipo meglio cancellare, non dire, NASCONDERE, annientare.

      GiovANNI 11,50-53

      Elimina
  21. Ho "seguito" prostiture dal cuore d'oro..
    Ho conosciuto l'aridità degi uomini di fede!
    come la mettiamo?

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità