domenica 24 giugno 2012

La logica perversa del capitalismo è insanabile

Angie, interpretata da Kierston Wareing,
 è una giovane madre che perde
continuamente il lavoro.
Assieme all’amica Rose (Juliet Ellis) decide
 di dare una svolta alla sua vita mettendo su
 un’agenzia di lavoro temporaneo. Ben presto,
 però, da vittima del precariato
e del «miracolo» anglosassone,
Angie è costretta ad adottarne le regole.
In nome del profitto e del «benessere dei consumatori».
«Il modo in cui si comporta è esattamente il modo
 in cui la società vuole che si comporti – spiega Loach –
 Un sistema secondo il quale ciascuno è costretto
a lavorare contro le persone che gli
stanno vicino, non assieme».


26 commenti:

  1. Triste logica del capitalismo e disfatta delle sue conseguenze quando quel malessere lavorativo si riversa pericolosamente nella vita privata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe per i credenti ... perdere la TESTA per la VERITA' ... come fece il BATTISTA.
      O preferite rimanere nei luoghi deserti e parlare con delle voci in attesa di una colomba che vi dice di MANIFESTARVI agli altri ... in tutti i luoghi ... compresi i porcili.

      Elimina
    2. Angelo non riesci a relazionarti con gli altri senza offenderli.
      Hai lo stesso problema di Sara.
      Nessuno vi caccia. Siete voi che vi auto-escludete.

      Elimina
    3. Mi dispiace, ma sei tu che devi capire me e anche Sara, altrimenti rimanete fermi a semplici ... virtualismi.

      Se ti ho commentato è perchè ho sentito nel post qualcosa ... di strano: Un Dio CANE.

      Io non mi accontento di certi post se poi non si vuole APPROFONDIRE la differenza tra semplice mortali e complicate IMMORTALITA'.

      Tu cosa cerchi?
      La VERITA', la GIUSTIZIA di DIO o solo perdere tempo?

      Non mi mettere a pari dell'altro estremo.
      Sono stato io considerato MALE, come chi OFFENDEVA soltando.
      La provocazione è ben altra cosa.
      Vabbè. Se non avrò altro da fare ... mi ricorderò di te. Di certo non andrò in POSTi che dicono cose scontate.
      Ho AMICI che hanno capito il mio modo di pormi, ma anche loro mi fanno penare.
      la SOLITA STORIA!
      Io cerco chi mi turba e mi nutrisce con ben altro di quello che il mondo mi può dare ... meritandoMELI o non meritandoMELI.

      Io mi chiedo ancora il perchè vengo ogni tanto a leggerti.
      Tu lo sai?

      Si, SONO ANGELO ... quello ANONIMO.

      Posso chiederti un piacere?
      Come si fa a eliminare il legame che ha il mio POSTo con i TUOI?

      Io non voglio più essere un tuo lettore fisso.

      Io posso levarli dal mio posto ma non riesco a levarmi dal TUO.

      Mi aiuti?

      Ho visto anche il post su chi si pone come te nel modo opposto.
      Non sopporti gli studiosi che si basano su studi di altri. Tra stelle e dei antichi non c'è tanta differza.

      Elimina
    4. Io capisco solo una cosa. Ognuno di noi vive la fede in un modo particolare. Questo non autorizza a disprezzare chi non concorda con il proprio pensiero. Solo Dio può dire, amico tu sbagli.

      Elimina
    5. APPUNTO!
      D'IO (dalla mia parte) TI DICO CHE SBAGLI verso CHI ATTACCA innazitutto chi divrebbe trasmettere quel DIO che tu sostieni che esiste ma prendendo solo quello che ti fa comodo.

      Non hai mai pensato che potevi essere anche tu così?
      Sei stato sempre CREDENTE? ... allo stesso modo?

      FAI MEGLIO ad ignorarmi perchè non è bello sapere da CHI proviene la PUNIZIONE.
      Potresti perdere la fede e odiare anche TUO PADRE.

      Gli scienziati sono RAZIONALI e non sopportono le contraddizioni. Sanno di non essere perfetti e per questo non credono in un Dio perfetto. Forse comprendono di più un Padre un po' lunatico o troppo severo.
      Gus! Smettila di prendermi per il culo.
      Tu sai bene cose ti dico.
      A questo punto ha ragione Fulvio che lo vorrebbe a punire i Parlamentari ... persando che punisca tutti allo stesso modo.
      Ad ognuno la propria PENA e dobbiamo abituarci ad accettarla senza nemmeno capire se la colpa è di nostro Padre o del prossimo che ha usato la libertà che gli è data di esternare.

      ANGELO

      Elimina
    6. Ricordati che tra il dire e il fare c'è il mare! Questo è il motivo fondamentale che non ti sei mai.. degnato di capire, che forse non comprendi proprio!
      Ho sempre risposto,anche se non proprio in maniera "raffinata", quando venivo "velatamente aggredita". A differenza di Angelo ho fondati motivi!

      "Angelo non riesci a relazionarti con gli altri senza offenderli".
      "Hai lo stesso problema di Sara".

      Se solo Dio può dire se sbagliamo o no, non vedo il perchè ti permetti tu!
      Non fare più il mio nome!

      Elimina
    7. Ancora la moderazione!?? Scusa ma fai ridere!

      Elimina
    8. Angelo, non è complicato. Posso toglierti dai miei lettori fissi. Ed è anche giusto perché tu più che un lettore sei un rompicoglioni.

      Elimina
    9. GRAZIE! ... soprattutto per il legame che hai tolto. Cosi non ti leggerò.
      Per il rompicoglioni ... l'HO SEMPRE SOSTENUTO!

      Elimina
    10. E' molto puerile quello che scrivi. Secondo te uno con il faccino crea un legame?

      Elimina
    11. E' molto profondo quello che HAI scritto.
      Di quale faccino parli? Il tuo o il MIO?
      Ci lega a molte cose ... anche ad un blog, ma se non lo si crea ... a chi ci si può legare?
      TROPPO profondo quello che hai scritto ... anche perchè penso alle tante ALLEANZE con ... l'INFINITO.
      Mi tocca risponderti se continui a scrivere ... direttamente. Fallo i generale ... così posso pensare che è per CHI ha la coda di paglia.

      Elimina
  2. Il capitalismo sa esattamente ciò che vuole. L'uomo no. E' questa la ragione della sconfitta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Davvero una brutta persona!

      Elimina
  3. It's a Free World...di Ken Loach.

    RispondiElimina
  4. Un pò come l'ambiente dove lavoravo io...sempre competizione, una contro l'altra; mai insieme.
    Abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo bisogno di condivisione.
      Ciao AnnaMaria.

      Elimina
    2. Vero, condivisione pulita, semplice, dove non ci sono vinti nè vincitori...ma solo esseri umani che il capitalismo ha messo agli angoli, dando spazio al profitto. Dolce notte

      Elimina
    3. Intere nazioni vengono calpestate e umiliate, come sta succedendo alla Grecia.

      Elimina
    4. La GRECIA avtrebbe fatto meglio a occupare la Germania invece di giocarsi la partita di calcio.
      La TROIA di un tempo è la stessa di adesso. Ma ci manca quel NESSUNO che, in mancanza delle scarpe, fece l'occhio a chi pensava di vedere dall'alto in basso chi è eredità di DIO.
      A farla una GUERRA Vera e per una pace ETERNA.
      Il problema E' che sono sempre battaglie per il solito tozzo di pane o lo yacht, la porsche, la villa al mare ... in montagna ... LE AMANTI ... IL POTERE.

      Elimina
  5. Condivisione con i commenti moderati?? Con blog solo per gli invitati? smettila di far credere che hai i commenti moderati per causa mia! SMETTILA la verità la sai tu! Non sono certo io il tuo problema!!

    RispondiElimina
  6. Credo che la situazione sia questa descritta nel film. Le persone sono costrette a lavorare secondo schemi disumanizzanti. Nessuno può permettersi di scegliere quello che è meglio per lui o per l'altro. Lavorare, è già una fortuna di questi tempi..
    Buona serata Gus :)

    RispondiElimina
  7. Non conosco questa storia, ma in un altro film, più nostro(La Banda degli onesti) Totò con due tazzine da caffè fa riflettere sul capitalismo e il proletariato. Noi credenti in Cristo diciamo che il Signore ci ha chiamato ad esistere con quelle persone a fare quel lavoro.Qui. Credere in Lui vuol dire che Lui prende l'iniziativa per cui io inizio ad esistere qui. A fare quel lavoro con tutto l'amore che posso magari pensando al sacrificio che richiede.Non so se ho spiegato il mio pensiero: certo è possibile lavorare con le persone che ci vengono messe accanto e magari anche insieme alle stesse.Tutto dipende dal cuore di ciascuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, il problema di fondo è che non esiste più il proletariato. Il Potere ha omologato tutti nella sua logica cinica e perversa. Il film di Loach spiega proprio questo. L'omologazione investe anche l'aspetto esistenziale dell'uomo che si allontana a grandi passi da Dio.

      Elimina
    2. Saray, solo la politica vera può interrompere lo strapotere dell'economia tecnologizzata, ma la politica, ormai corrotta e schiavizzata, è solo la cortigiana delle banche e dei poteri forti.
      Ciao.

      Elimina
  8. Il Dio di questo mondo ha vinto!
    Storia vecchia quella dei vecchi che rimproverano i giovani ... nulla facenti, attribuendo la colpa sempre agli altri e soprattutto a chi non ha nulla a che fare con il brutto momento ATTUALE.
    E' come sostenere che la colpa del DEBITO è dei NONNI (Adamo ed Eva?), dei politici che ci hanno preceduto? ... o VERAMENTE di NOI STESSI che non abbiamo il coraggio di staccare la spina con CHI ci provoca e non vede l'ora di darci quello che da un punto di VISTA è già NOSTRO.

    Brutta cosa il POPULISMO che fa peggiorare sempre di più la situazione. Come, per esempio, non pagare l'ICI per poi pagare l'IMU.

    Fosse vero il PECCATO ORIGINALE, ma il problema è il PECCATO QUOTIDIANO.

    RispondiElimina