martedì 15 maggio 2012

In Italia non esiste più l'autorità



Il desiderio non è certo quello di comprarsi una Maserati. Il desiderio è un'esigenza primaria dell'io e viene dal Padre.
II desiderio, che rappresenta l'essenza della speranza, è che Cristo venga, che, anche nelle circostanze provvisorie, Cristo sia più raggiunto, Cristo sia più glorificato... o - che è lo stesso - Cristo si riveli in quello che facciamo.

100 commenti:

  1. E' un braccio di ferro. Il Potere mira a spegnere in noi "il desiderio" e quindi l'io. Noi dobbiamo resistere.
    Senza il desiderio l'essere umano è ridotto a un solo fascio di reazioni compulsive.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cos'è per te il desiderio?
      Non lo avevano i sessantottini?
      Ti ricordo che persero!
      Per questo nessuno li imita ADESSO in GRUPPO, ma il VERO ... solitariamente.
      Bisogna solo trasferire il desiderio in un CIELO superiore e non dista TRE metri in su.
      Superiore nel senso che comprende QUESTO.

      Elimina
    2. Il desiderio non è certo quello di comprarsi una Maserati. Il desiderio è un'esigenza primaria dell'io e viene dal Padre.
      II desiderio, che rappresenta l'essenza della speranza, è che Cristo venga, che, anche nelle circostanze provvisorie, Cristo sia più raggiunto, Cristo sia più glorificato... o - che è lo stesso - Cristo si riveli in quello che facciamo.

      Elimina
    3. APPUNTO!
      Gesù (non ancora il CRISTO, devi approfondire questa DIMENSIONE) ... credette nel DESISERIO che lo infuocava fino a lasciare la MADRE VEDOVA e a smettere di LAVORARE. Ma non lascià le MANI da quel VERO ARATRO, quel VERO FALCIAerba. Nessuno vuole la Maserati, ma di certo mangiare BENE e non avvelenarsi.
      Io ho superato il DESIDERIO, la SPERANZA, ... la FEDE.

      IO VEDO, IO SENTO, ... IO TOCCO la VERITA' che cerco di RIVELARE ma le tue amicizie fanno di tutto per impedire di farlo. Tu appartieni ancora a LORO, perchè se solo TU VOLESSI approfondire la VERITA' ... la cercheresti, non con desisderio, ma per metterti l'ANIMA in PACE.

      Dio mio, Dio mio perchè mi hai abbandonato non vuol dire CERTAMENTE che LUI sta FERMO, ma al contrario. Il Dio di questo mondo ha smesso di seguirlo perchè è GIA' PADRE e GLORIFICATO. La risurrezione è una conseguenza da assaporare con gli INTIMI: COLORO che lo rinnegano a parole ma non nei fatti.

      Si può tradire il CRISTO solo se è FUORI di SE (o di te?), ma quando VIENE in te possiamo dire solo:
      "Sei tu colui che viene, o dobbiamo aspettare un altro?"

      L'ANONIMO che ti appartiene lo potrai riconoscere SOLO da quello che TI FA SENTIRE, VEDETE e TOCCARE in TE il TUTTO.

      Elimina
    4. La verità che tocchi è la tua verità.
      Per questo Dostoevskij affermò: Se da una parte ci fosse la verità e dall'altra Cristo, io sceglierei Cristo.
      Perché qualsiasi cosa che si contrapponga a Cristo è solo menzogna anche se si fa chiamare verità.

      Elimina
    5. Che stupido che sei e scaltro allo stesso momento attribuendo ad un altro il tuo "desiderio".
      E come lo riconoscerai?
      Questo tuo commento è un obbrobrio teologale, visto che TUTTI lo rinnegarono nel momento della prova ma non quando RICEVETTERO IN SPIRITO SANTO.

      Elimina
    6. Siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio. Ricevere è un dono, conservare dipende da te. Lo Spirito Santo viene se tu lo chiami.

      Elimina
    7. E teoLOGICAmente ERRATO.
      Viene, se lo chiami, solo se lo hai RICONOSCIUTO e già ricevuto e non con la cresima. Poi se ritieni che E' possibile riceverlo con la CRESIMA ... allora dovresti RICONOSCERLO.

      Elimina
  2. Anche Nietzsche ha scritto che l'uomo è un essere strutturalmente aperto, definito dal compito inesauribile di "divenire ciò che è".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è chi dice sì e chi si nasconde.

      Elimina
    2. Devo commentare Nietzsche?
      O si è commentato da solo vedendo come è finito.
      Tu sei un albero buono?

      Elimina
    3. Nietzsche?
      Si sta avverando il suo presagio.
      Il cristianesimo sarà abbattuto non per i suoi valori, ma per aver introdotto nel mondo il senso del peccato.
      Un mondo che invece cerca la libertà senza confini.

      Elimina
    4. Di Nietzsche? ... del suo anticristo?
      O di chi ne parlò per PRIMO?

      Elimina
  3. Quando capisci che la tua personale incidenza è irrilevante, deleghi a chi rileva e incide meglio la realtà. E la piramide va avanti a cono, dal piccolo al grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come in terra così in CIELO ... o preferisci il CONTRARIO?

      Elimina
    2. Sarai giudicato dai fatti. Se deleghi al Potere, deleghi la tua vita al Male.

      Elimina
    3. Esiste anche un POTERE in CIELO. Stai attento perchè ...
      "Se prendete un albero buono, anche il suo frutto sarà buono; se prendete un albero cattivo, anche il suo frutto sarà cattivo: dal frutto infatti si conosce l'albero. Razza di vipere, come potete dire cose buone, voi che siete cattivi? Poiché la bocca parla dalla pienezza del cuore. L'uomo buono dal suo buon tesoro trae cose buone, mentre l'uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae cose cattive. MA IO VI DICO CHE DI OGNI PAROLA INFONDATA GLI UOMINI RENDERANNO CONTO NEL GIORNO DEL GIUDIZIO; POICHE' IN BASE ALLE TUE PAROLE SARAI GIUSTIFICATO E IN BASE ALLE TUE PAROLE SARAI CONDANNATO".
      (Matteo 12,33-37)

      Elimina
    4. Giusto. Il dato deve svilupparsi e dipende da noi, dal nostro libero arbitrio.

      Elimina
  4. Poi non è che la vita vada come tu te la immagini.
    Fa la sua strada. E tu la tua. E non sono la stessa strada.
    Così? Io non è che volevo essere felice, questo no.
    Volevo? salvarmi, ecco: salvarmi.
    Ma ho capito tardi da che parte bisognava andare: dalla parte dei desideri.
    Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente:
    il dovere, l'onestà, essere buoni, essere giusti. No.
    Sono i desideri che salvano. Sono l'unica cosa vera.
    Tu stai con loro, e ti salverai. Però troppo tardi l'ho capito.
    Se le dai tempo, alla vita, lei si rigira in un modo strano, inesorabile: e tu ti accorgi che a quel punto non puoi desiderare qualcosa senza farti del male.
    E lì che salta tutto, non c'è verso di scappare, più ti agiti più si ingarbuglia la rete, più ti ribelli più ti ferisci.

    (A. Baricco - Oceanomare)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ABBA'stanza CONTRAdittorio.
      Anche DIO E' anonimo ... sia nel male che nel bene.
      NON E' il DESIDERIO che SALVA, ma CHI può farlo.

      Nelle scritture di OGGI la spiegazione.

      Elimina
    2. Angelo, Dio si è fatto uomo ed è venuto ad abitare insieme a noi. Non è anonimo, non è contraddittorio. Siamo noi limitati nel comprenderlo.

      Elimina
    3. Vabbè ... hai vinto!
      Sai quando non ti va più di competere?
      Altro che MODERAZIONE.
      Il TIMORE di DIO è proprio nella sua indifferenza che si SENTE a differenza del SUO ... SENTIRE.

      Elimina
    4. Anche la Grazia se non sei pronto a desiderarla viene e se ne va.

      Elimina
    5. La GRAZIA E' sempre SU di NOI ma non entra e se ne va.
      Se ENTRA E' per sempre ... come il nutrirsi dall'ALBERO della VITA. Come è stato per il frutto dall'Albero della CONOscienza del Bene e del Male ... per semplice potere di gestirli ma prendendosi le GIUSTE responsabilità.

      Elimina
    6. La Grazia donata ad Adamo ed Eva è entrata per poi andarsene.
      Perché?

      Elimina
    7. Non mi risulta che EVA fosse piena di GRAZIA e tantomeno ADAMO che si annoiava.
      Tu confondi la GRAZIA con la FEDE.

      Elimina
  5. Angelo, stai commentando Baricco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... o un'altro ... fa lo stesso.

      Elimina
    2. No. Devi commentare me e non Baricco, che è una provocazione e non può risponderti e io non rispondo per quello che dice Baricco.

      Elimina
    3. Ognuno si prenda le proprie responsabilità di pubblicare quello che serve come spunto.
      Anche Gesù provocava a commentare le parabole che raccontava dicendo: "CHE VE NE PARE?"

      Elimina
  6. Ma è pur vero che tu hai il POTERE di incollare o cancellare quello che TU VUOI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Non si tratta di un potere, ma di un valore di giudizio.

      Elimina
    2. E con lo stesso VALORE sarai giudicato.

      Elimina
    3. Angelo, il giudizio di valore non è una condanna verso gli altri.
      Si tratta di valutare la realtà.
      Abbiamo conosciuto storicamente questi passaggi:
      il valore è la patria, il valore è la democrazia, il valore è il proletariato, il valore è la serietà professionale,il valore è la pace.
      Certo che sono valori! Ma solo dentro un disegno più grande.
      Altrimenti sono spunto e pretesto per un nuovo dominio.
      In tal modo la nostra società è dominata dal moralismo.
      Chi aderisce ai valori conclamati dalla mentalità comune propagandata dal Potere è considerato un galantuomo, e se anche, su altri piani, commette ogni sorta di abuso e violenza, questo non viene tenuto in conto,nessuno se ne scandalizzerà.
      Attraverso la proclamazione di questi valori che la televisione, i giornali, la scuola impongono come criteri unici del vivere in base ai quali tutto è giudicato.
      il Potere, più o meno lentamente, ma sempre violentemente, omologa e pianifica tutti.
      Non solo il comportamento esteriore, ma penetra e omologa anche le anime.
      Al nostro fianco vivono generazioni mute.
      Questo l'esito dell'azione omologante e pianificante del Potere, di un potere che si concepisce senza confini.
      Per capire la sete d'amore e di verità bisogna ammettere qualcosa d'altro.
      Se non si riconosce il Mistero del disegno totale, la sete di amore si trasforma in una lugubre e terribile menzogna.

      Elimina
    4. Se non si riconosce il Mistero del disegno totale, la sete di amore si trasforma in una lugubre e terribile menzogna.

      Sarei io questa suonata??
      mi scusi il disturbo mi porto via il tutto.
      Devo dire che provochi davvero
      Ovviamente tu conoscevi il mistero del disegno...già , e perchè non l'hai raccontato a noi, a me?
      Mistero nel mistero!
      Mai più commenterò, puoi togliere la moderazione. Vai tranquillo

      Elimina
    5. ATTENTO a non essere INIQUO verso la zizzania, non sapendo le sua evoluzione TRA le graminacee.

      Elimina
    6. La zizzania è stata condannata da Cristo. Non può esserci evoluzione, se non in negativo.





      « Il regno dei cieli si può paragonare a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo. Ma mentre tutti dormivano venne il suo nemico, seminò zizzania in mezzo al grano e se ne andò. Quando poi la messe fiorì e fece frutto, ecco apparve anche la zizzania. Allora i servi andarono dal padrone di casa e gli dissero: Padrone, non hai seminato del buon seme nel tuo campo? Da dove viene dunque la zizzania? Ed egli rispose loro: Un nemico ha fatto questo. E i servi gli dissero: Vuoi dunque che andiamo a raccoglierla? No, rispose, perché non succeda che, cogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano. Lasciate che l'una e l'altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura dirò ai mietitori: Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli per bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio. » (Matteo 13,24-30)




      e poco più avanti Gesù ne fornisce la spiegazione ai discepoli che ne hanno fatto esplicita richiesta:




      « Colui che semina il buon seme è il Figlio dell'uomo. Il campo è il mondo. Il seme buono sono i figli del regno; la zizzania sono i figli del diavolo, e il nemico che l'ha seminata è il diavolo. La mietitura rappresenta la fine del mondo, e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, intenda! » (Matteo 13,37-42)







      « Gesù disse: Il regno del Padre è come un uomo che aveva [buon] seme. Il suo nemico venne di notte e piantò zizzania in mezzo al buon seme. L'uomo non permise che togliessero la zizzania. Disse loro: Che non andiate a togliere la zizzania, e togliate con essa il grano. Poiché il giorno del raccolto la zizzania sarà palese; saranno presi e bruciati. »





      (Vangelo di Tommaso, 57)



      A me chi semina zizzania mette tristezza perché il seminatore crede di farmi del male, mentre lo fa a se stesso.

      Elimina
    7. Io temo il Male che potrebbe stare dentro di me, quello esterno non mi fa paura.

      Elimina
    8. "Dalla narrazione evangelica derivano frasi idiomatiche del tipo di mettere zizzania, che significa mettere discordia, creare volontariamente e con cattiveria situazioni di conflitto".
      Viene a me gus?
      Ma rispondimi sei hai il coraggio!
      Esiste una zizzania più raffinata e dolce? Insegnala a me!
      Oppure protrebbe essere confusa da sete di giustizia?..no eh? nemmeno ti passa per la testa cosa io e altri abbiamo subito per anni e non solo nel virtuale..
      Dobbiamo andare avanti a ruffianare cordialmente?
      Il tuo Dio dice così?
      Ni pare che in quei tempi condannò severamente,chi non obbedì a Lui: sono morte molte persone coinvolte dalla sua rabbia.
      Io parlo di una vita di ingiustizie Gus!
      No! io non temo il mio male: lo affronto ogni giorno con grazie coraggio, ma la bontà e comprensione che avevo l'ho persa strada facendo!
      Sara
      Hai paura a rispondere?

      Elimina
    9. Ma sai cos'è l'erba chiamata volgarmente "zizzania"?
      Sai chi la semina nei campi di GRANO ... seminati dall'uomo?
      Sai che il GRANO attuale non è più alto come quello della TUA fanciullezza?
      Lo hanno più che dimezzato per evitare sprechi verso la terra e le erbacce.
      E se ti dicessi che la zizzania è più bassa del grano e quando è giovane sono molto simili tra loro?

      Ti rattristano i giovani di OGGI?
      Pensi che LORO sono peggiori dei nostri nell'età del l'oro?

      Ti doveva far morire da piccolo per salvarti l'ANIMA o per...compassione ti ha lasciato invecchiare?

      Troppo facile convertirsi in tarda età.

      Elimina
    10. La zizzania è una metafora.
      Il Male che si mischia con la Fede.

      Elimina
    11. Se la metti a meta fora ... allora ho forato con te.
      Vabbè hai vinto ... con il male fuori di te.
      Ma non credo che tu riesca da solo a sconfiggere il male dentro di te.

      Elimina
    12. Angelo, quando siamo puliti dentro Cristo è con noi. Causa il peccato allontaniamo il Signore. Attraverso la preghiera e il pentimento la Misericordia di Dio fa tornare Gesù dentro di noi.

      Elimina
    13. Chi ti dice questo?
      La MAMMINA o il PARROCO?
      Non che sia sbagliato, VISTO che NULLA lo E' per gli OCCHI di DIO CREATORE, ma devi approfondire i CONTROSENSI a differenza delle contraddizioni.

      Questo lo diceva anche Maria al piccolo RI...BELLE.

      LUI cercava di PIU': IL VERO PADRE!

      Elimina
    14. ribelle!!!! questo falso ciarlaatano e giuda mi ha costretto a chiudere il mio blog angelo .ora deve chuiderlo anche lui!
      Non è una persona che può dare consigli a noi.
      E una brutta bestia non un uomo, un uomo non si sarebbe comportato così con me|
      sara

      Elimina
  7. "L'autorità è chi ci rappresenta in quello che sentiamo mancante o in quello che più desideriamo; qualcuno che sentiamo rappresentarci meglio di quello che sentiamo noi, più di noi stessi.E così l'autorità diventa amica". (Giuss)Ecco cosa ho trovato in Cristo: solo in Lui io riconosco questo. E' per questo che lo seguo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo. L'autorità è chi rappresenta i nostri bisogni. Quando l'Autorità vacilla si crea un buco che viene occupato dalla Violenza che opera per i suoi fini e contro di noi.

      Elimina
  8. L'unica autorità che io cosidero è Gesù Cristo, non altri!
    Egli è la Via, Verità e Vita.
    Il mio Tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo preoccuparci anche degli altri che seguono il Potere del Male.

      Elimina
    2. e allora perchè non rispondi!
      Semplice commento il mio, non provocazione!
      Non importa, non si può in nessun modo ragionare, ma almeno stai zitto!

      Elimina
  9. Certo Gus, non dimenticare che il virtuale per me è l'ultima cosa di cui mi preoccupo,io collaboro nella vita reale, entro nelle situazioni reali nella mia comunità, e là porto la mia testimonianza sociale e spirituale,conosco situazioni disperate che neanche immagini.
    Quando mi siedo davanti al pc,non cambia la mia realtà, ma ciò che più mi impegno è nella vita reale.

    Tanto per farmi conoscere un pochino di più da te.
    Ho una sorella completamente inferma, dall'età di 52 anni,una settimana dopo la morte di suo marito mancato improvvisamente, lei a causa di un'aneurisma, dopo mesi di coma, interventi chirurgici,e tentativi di fisioterapia, lei è allettata da 15 anni.
    Vedi che ho esperienza di dolore, di sofferenza, di aridità spirituale (non mia) ma di chi mi circonda.


    Non sono una pivellina della vita, anche se a volte il mio spirito gioioso lo nasconde.
    Amo Dio e la mia famiglia sopra ogni cosa!

    Questa sono io!
    Vedi per me il virtuale è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioia, mi riferivo al Potere che spegne il desiderio dell'esistenziale plagiando cervelli e cuoi dei nostri fratelli.

      Elimina
    2. Intendevo: per me il virtuale è un sovrappiù!

      Elimina
    3. Gioia, invece di scrivere cuori ho scritto cuoi.
      Il Potere si può spiegare anche nel virtuale.
      Ciao.

      Elimina
    4. Gus, io ti risposto, ti ho detto qual'è per me l'unica autorità.
      Ciao August,
      buona giornata!

      Elimina
  10. e tu pensi che l'abbiano capita? Povero diavolo!
    Ottuso pure tu.
    Addio Gus è stato un piacere hai troppo l'io "disassociato" per i miei gusti potrei risponderti a tono, tutte le sparate che hai detto, e dimostro dove dici il contrario! ma francamente (scusi la scurrilità) me ne fotto

    RispondiElimina
  11. darò una risposta terrena: L’autorità (dello stato, della chiesa, di ogni istituzione in genere, perfino della mafia –nel suo genere nata come stato parallelo) per potersi dire tale, deve contenere in sé la legittimità. Innanzitutto di fedeltà a se stessa (ai propri valori, precetti, leggi ecc), una osservanza al proprio “dominio” (che la caratterizza, le appartiene. Essere padrona di sé, quindi.) Da qui l’autorità ad esercitare e soprattutto ad essre riconosciuta.
    Se il “giuramento” viene tradito, ecco che “l’autorità politica si è liquefatta come un gelato di vaniglia sotto il sole d’agosto”.
    Un patto legittimato, di qualsiasi natura esso sia, dovrebbe procedere per responsabilità. Rispondere al ruolo assunto. Ma la realtà ha tradito meschinamente ed infedelmente questo presupposto necessario. Anzi, non c’è prprio traccia. Allora ben venga questo spiraglio di “libertà” di non accettazione. (sempre in termini ideali)
    Lo stato nasce per governare il bene comune di chi potere non ha. E’ divenuto invece dominio con o contro. Procede per finalità legate al corporativismo (con l’altro), per sovversione o dissidenza (contro l’altro). Mai Per. -Per l’altro- quindi x chi ha dato delega. Funzione ultima di ogni nascita di autorità che riceve la delega a tutelare. L’altro. Non se stesso. Autorità e potere non sono la stessa cosa. Ma noi non potenti, né autorevoli, i cosiddetti “orizzontali”, che resistono alla degenerazione, che assistono alla inossidabilità della casta politica, alle connivenze delle sacre de-tumulazioni, alle case comprate all’insaputa, alle mille porcherie perpetrate in nome del contro o del con, stanchi e ormai dimentichi del per, possiamo solo rivendicare la dignità della resistenza morale e civile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto bisognerebbe domandarsi perché la società è arrivata a questo punto di non ritorno.
      Ciao, Bru.

      Elimina
  12. Ti odierò per sempre con le tue menzogne mi hai rovinato il mio blog, che era una parte della mia vita e perso i miei più cari amici.
    Spero che tutti capiranno chi sei realmente e ti lasceranno solo come un cane!

    RispondiElimina
  13. Perche', i Padri e le istituzioni di ieri anche non andavano avevano il potere, questa situazione si e' creata perche il Male era occulto e lo sappiamo tutti...il "Bene ha lavorato come sale nel mondo...ed ora e' al sole chiaro chiaro"il male"...ecco laa sfidaa di oggi...sarebbe da proporre cosa potremmo fare....il passato ci ha insegnato cosa non ..si deve piu' fare..Gesu' e' venuto per tutti...anche per i cattivi e' facile rimanere in famiglia....oggi urge che i Cristiani veri escono e lottano, la loro forza sara' Dio...ma pochissimi tentano tutti paura rinchiusi..Fai bene a parlare nel web di questo Potere malato che e' in agonia...un sorriso e tanta Luce nel cuore Gus:)) Un sorriso agli amici:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella, i cristiani hanno curato il loro orticello senza preoccuparsi di quello che stava succedendo. Ed è succeso.
      Ciao.

      Elimina
    2. Concordo solo i loro orticello:((
      un abbraccio:))

      Elimina
  14. ha importanza chiederselo? mica si può tornare indietro. Inoltre, ognuno darà risposte a seconda della propria ottica di appartenenza. Perdita dei valori umani, sopraffazione del mercato, ecc. Il rischio di questo discorso di Citati è che si rimpianga un'autorità forte come rimedio x colmare il vuoto. Bisognerebbe trovare un valore trasversale legato al rispetto dell'altro, in quanto Per, che sia una sorta di valore X in grado di contemplare il catto e il comu, (da comunanza) di cui l'uomo ha bisogno. un governo dell'anima ed uno dei bisogni. ma che ne sòòòò...gus... uno ci prova a ritrovare il filo ma è assai difficle. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me vale la pena chiederselo.
      Ciao Bru.

      Elimina
    2. Dobbiamo chiedercelo Gus, abbiamo fatto inutilmente...ora e' ora di andare avanti...ma a secondo l'ottico di Dio...no cosa dicono certi apostoli...solo pace e gioia..

      Elimina
    3. Povero gus, tutto inutile, se pensi poi che era solo sufficiente non raccontare palle...
      Pace, gioia e cicoria sia con voi:)
      Amen!

      Elimina
    4. Mariella, non è un buon momento per la nostra scocietà.
      Ciao.

      Elimina
  15. Mi scusi la scurrilità.. ma che faccia di..culo!
    Dalle piccole cose si vedono le grandi..
    non posso resistere davvero a questo tuo schifo
    ipocrita

    RispondiElimina
  16. Immaginavo...arrivo io e commenti...mi segui anche tu? Sorrido!
    Amiche tue caro, queste ci che sono belle risposte, quelle che meriti. arancia ha ragione non potete tornare indietro.
    ma perchè volevi darmi in pasto ai porci io che male ti ho fatto???

    RispondiElimina
  17. Per forza anche loro mangiano solo cicoria.
    dovrei provarla anch'io mi farebbe bene ...almeno per qualche anno
    non pretendo molto perchè volevi darm in psto a quella gente lo voglio sapere, questo non è il tuo blog originale...e' l'altro

    RispondiElimina
  18. Quando una cosa è di tutti non è di nessuno e non può fare paura.Triste è come questo nostro potere lo usiamo.
    Ciao da fulvio,sessantottino non pentito.

    RispondiElimina
  19. Triste è come questo nostro potere lo usiamo.

    Giusto! La saggezza "contadina" dice: chi semina raccoglie...:)))

    RispondiElimina
  20. Dopo aver svitato rotelline e smontata la sveglia bisogna avere la capacità di rimontarla. Questo è il fallimento del movimento del '68.
    Ciao Fulvio.

    RispondiElimina
  21. Ma bene qualcuno legge i miei commenti che tu non pubblichi (e chissà dove vanno neh?) e lui, a modo suo, ti, ci sfotte pure!
    Oddio sempre con eleganza cordiale e raffinata...
    Ah! il boss mi ha corretto: non facce di culo, ma DA culo
    E comunque CULO E' E RIMANE :)))Nel caso leggerai anche TU o amico-amica tua!il mio cmmento ;)) Si che lo leggerai!!!
    Gussss sei esaurito? (sapessi io)
    O sei già scappato pure tu?
    Epperò io ho resistito tanto sai!
    Povero grillo: BEN TI STA!!
    Sei davvero scappato? ma dico: sono questi gli...UOMINI VERI?

    Commento Boss (ti ha silurato perchè gelosissimo?? il deficiente)
    "Piccolo fuori tema, lo spread sta dimostrando che tutto ciò che si diceva su Berlusca erano balle, è grottesco sentire Casini dire: “l’Italia è sotto attacchi di speculatori ed è scandaloso il comportamento di certe agenzie di rating”… ma come… le stesse agenzie erano da lui idolatrate quando c’era l’altro, le nominava tutti i giorni invocando “un passo indietro” per recuperare la credibilità internazionale… Che faccia da culo."
    Tze hai capito ...ma già lo sapevi vero?

    RispondiElimina
  22. eh? lo strumento che sveglia non si può più rimontare...manca di materia prima in tutti i sensi :)
    in verità nemmeno le...rotelline ,ma quelle servono meno! :)))
    Se vi è una fuoriuscita di materia prima, quella celebrale bianca, e se soprattutto frontale è brutto segno per i 68-ini :)
    Demenza precoce!!
    Boss ovviamente, anche sei hai 56 anni, nessuno esclude pure te, ma questa non è una novità: tu sei nato così :)

    RispondiElimina
  23. Certo che raffinate amiche tue davvero...la Monroe ad esempio mi
    ha fatto capire che non mi sbagliavo..ma non ci voleva molto!
    riassunto personalità...tendenzialmente, appunto demente!
    Occhi blu, andatura scazzosa, Marlboro light in una mano e cellulare nell'altra, maniacale, indisponente, capricciosa, viziata, chantosa, a tratti dipendente da alcol, non capisce l'utilità di alcune esistenze, curiosa e indagatrice della variegata flora/ fauna dell'essere umano, innamorata persa, polemica, invidiosa, antipatica ai più, incazzata nera con Splinder perchè le ha chiuso il blog facendole perdere molti dei suoi vecchi post, spera che IoBloggo non arrivi a cazzate del genere. Ma in fondo, 'sti gran cazzi.
    l'amico mi ha fatto entrare nel suo blog- copia incolla ovviamente.
    spara ancora qualche cazzata che ti inchiodo!

    ECCICREDO CHE TI MANCA!e che nostalgia per persone come lei...stasera rido davvero
    SEI SCAPPATO GUSSSS! VERGONA!!!

    RispondiElimina
  24. #1 Mahal
    E allora eccomi:)
    Un abbraccio.

    23/07/2007 11:36 #2 Cenresig
    Grazie dell'invito, sono in un internet point a San Pietro Vernotico, in Puglia, tra un bagno e un altro...
    Saluti,
    Giuseppe.

    23/07/2007 14:01 #3 dianablu64
    Scusa, e perchè dicevi sempre di no?
    E oggi cosa è cambiato?

    23/07/2007 15:15 #4 nonsonogus
    Quando un principio scontenta tutti significa che è sbagliato.
    Ciao.

    23/07/2007 16:36 #5 0feli4
    hai il mio "si".


    23/07/2007 18:49 #6 avante
    è curioso splinder, invoglia ognuno a creare un salotto: la pseudoamicizia di nicchia.
    ciao

    23/07/2007 20:29 #7 aranciacannela
    eccomequààà.

    23/07/2007 22:13 #8 acqua972
    no... è la mia parola preferita... io che amo la selezione più rigorosa... qui mi ritrovo spesso a dire si... e mi accorgo che poi male non fà... anzi...

    24/07/2007 00:05 #9 Merisana
    Pronta all'appello!

    aaah alla fine hai ceduto pure tu Gus!^^

    24/07/2007 22:25 #10 mifidodite
    Ed eccomi anche io...rispondo sì,ci sono!

    ps...e nn è detto che le amicizie di splinder siano tutte pseudo: ora ho un'amica stupenda e l'ho trovata casualmente su splinder qualche mese fa :)

    25/07/2007 16:38 #11 latangerina
    yo soy aquì, amigo

    25/07/2007 18:43 #12 monicamarghetti
    ci sono anche io anche senza adsl ma mi manchi tanto e finalmente stasera sono riuscita ad entrare!!
    un bacio
    monichina

    RispondiElimina
  25. Vuoi vedere anche una tua foto? E' piccolina, di qualche mese fa ma si vede il faccino ..da stronzo!
    Sei stempiatello, grigio 65-70 anni bel sorriso ampio (mi ha sorpreso), camicia quadri larghi...gli occhi non ho visto il colore! mi sto divertendo un sacco

    RispondiElimina
  26. Sei scappato Gus?
    Io mi ritiro perchè sono una fanciulla fragile e malata!
    E tu? Tutto questo "cianciare" alla fine dove ti ha portato?
    che uomo coraggioso!

    RispondiElimina
  27. Questo è il famoso post "manicomio" che ha pubblicato una persona che ha capito le truffe che succedono in internet.
    la "tizia" è amica virtuale tua, certezza assoluta!
    E' qui che sono stata coivolta anch'io


    Siori e siore adesso le ragioni della mia incazzatura sul bordello della giornata del disabile 3 dicembre, che alla fin fine ha allagato la blogosfera di favorevoli, contrari, astenuti, vaffanculi, vaccagare e porchi cazzo.

    Racconto cosa è capitato a me.

    Il 30/11 alle 9.02, un tanto perchè sono una diversamente precisa, ricevo sull’account di posta di Facebook la richiesta di Isy di aderire all’iniziativa “3 dicembre giornata del disabile”. Declino l’invito ed entro a far parte delle persone sensibilmente diverse.

    Non accettando l’invito, Isy inizia a scrivere minchità alla sottoscritta. In una mail riporta un termine che io non ho mai detto sul suo conto e che non ricordavo di aver scritto. Inoltre, affermava che la parola io l’avrei detta e non scritta. Certa di non aver usato quel termine, ma non sicura di averlo scritto, la sera mi collego a Facebook e controllo lo scambio di posta con una persona “amica” di entrambe. Il termine amici su Facebook lascia il tempo che trova. Preciso che Isy rifiutò la mia amicizia e mi mise in stand by. Forse perché sono una persona potenzialmente pericolosa??? Si, e lo divento quando mi si manca di rispetto, mi si tradisce, si viola la mia privacy!

    RispondiElimina
  28. Il 30/11 alle 9.02, un tanto perchè sono una diversamente precisa, ricevo sull’account di posta di Facebook la richiesta di Isy di aderire all’iniziativa “3 dicembre giornata del disabile”. Declino l’invito ed entro a far parte delle persone sensibilmente diverse.

    Non accettando l’invito, Isy inizia a scrivere minchità alla sottoscritta. In una mail riporta un termine che io non ho mai detto sul suo conto e che non ricordavo di aver scritto. Inoltre, affermava che la parola io l’avrei detta e non scritta. Certa di non aver usato quel termine, ma non sicura di averlo scritto, la sera mi collego a Facebook e controllo lo scambio di posta con una persona “amica” di entrambe. Il termine amici su Facebook lascia il tempo che trova. Preciso che Isy rifiutò la mia amicizia e mi mise in stand by. Forse perché sono una persona potenzialmente pericolosa??? Si, e lo divento quando mi si manca di rispetto, mi si tradisce, si viola la mia privacy!

    Continuo. Trovo il termine che avevo scritto e mai detto su uno scambio di battute con l’ignara persona. Di lei avevo scritto uterina, e diciamolo, durante il ciclo ci trasformiamo in emerite cagacazzo.
    Inoltre, una mia battuta dove scopro che il blog passereromantiche era suo. Sti cazzi che indirizzo! Io avrei scelto STUPISCIMI.
    Dopo il mio post precedente, o nel momento in cui Signoria Vostra ha letto le mail non indirizzate a lei, francamente non lo so e non ha impostanza, quel blog come d’incanto sparisce.

    La gravità sta nel fatto che Isy ha registratato a Facebook la persona amica in comune con un account proprio, quindi, la signora poteva spiarne tutta l’attività dalle notifiche, ma soprattutto i messaggi privati che riceveva l’interessato, compresi gli inviolabili cazzi miei e degli altri!

    RispondiElimina
  29. La gravità sta nel fatto che Isy ha registratato a Facebook la persona amica in comune con un account proprio, quindi, la signora poteva spiarne tutta l’attività dalle notifiche, ma soprattutto i messaggi privati che riceveva l’interessato, compresi gli inviolabili cazzi miei e degli altri!
    (2 parte)
    Risalire a tutto per me è stato semplice. La maggior parte degli Amici mi telefonano, anche le blogger Amiche che ho avuto modo di conoscere qui. Scrivo a poche persone, sempre di corsa, male e di schifo. Porette.

    Anche se la sottoscritta sembra rintronata come una campana, è fortunatamente nel pieno delle proprie facoltà fisiche e soprattutto mentali. Quindi, non sono così scema da non cogliere quali sono le persone di cui mi posso fidare e viceversa quelle imbecilli di cui devo diffidare. Potrà capitare anche di sbagliare, per carità, ma sono stata educata a mettere in conto il rischio.

    Non è finita qui.

    Ieri ricevo più di una telefonata sul mio posto di lavoro: una voce maschile. Prima chiede di me ad una mia collega, e poi rispondo io. Azz che paura bestia!

    E’ semplice risalire al mio numero d’ufficio. Basta sapere il mio cognome e dove lavoro. Però il citrullo che mi ha telefonato non sa che:
    1. di problemi qui dentro ne ho avuti pochi in passato e con due persone. Nessuna delle due si è permessa di smaronare dopo reciproci sfanculamenti;
    2. che ho solo problemi con Isy e ha fatto specifico riferimento al web;
    3. che le telefonate che ricevo in ufficio non possono essere private neanche con numero nascosto (mi sono informata);
    4. che le chiavi di ricerca sono registrate per stilare le statistiche dei documenti più letti che inserisco in rete, e quindi, resta una strisciata esattamente come sugli stat che inseriamo sui nostri blog (mi sono informata). Per trovarmi deve per forza aver digitato il mio cognome sul motore di ricerca. O gliel’ha dato qualcuno che mi conosce bene amico suo e fortunatamente non più mio?

    Non sono infastidita, sono imbestialita!!!!

    Isy, come ti sei permessa di registrare una persona con la tua mail e quindi di leggere le notifiche dei messaggi di Facebook senza metterla al corrente? Visto che ti sei letta le mail ti è sfuggito in casa di chi sei entrata?
    E’ inutile che adesso fuggi cercando di piantare fiori sopra una montagna di cacca sai?

    E adesso signora Isy VAFFANCULO!

    Le scuse dell’ingenuo broccolo mi sono arrivate. Non ho avuto il piacere di conoscerlo ma posso immaginare la sua espressione da…. avatar! E… non sparire. La tua colpa è solo di aver dato fiducia ad una persona che non la meritava. Nulla vien per nuocere ed è giusto fare pulizia di persone che ti hanno tradito. Non hai di che vergognarti, chi lo dovrebbe fare è solo lei!

    Non si permetta mai più l’anonimo di telefonarmi in ufficio!

    La polizia postale l’ho già contattata e ho tempo per esporre querela.

    RispondiElimina
  30. Era meglio darmi in pasto hai porci che creare zizzania gus?... e la mia cattiveria vero? Il tuo diceversa era onestissimo rispetto e immensa bontà d'animo sapendo a priori di farmi "relazionare" con un'altra persona nel tuo blog ?
    Si... in effetti non era cattiveria solo scerellate menzogne e umiliazioni davanti a tutti sulla mia persona ... chissà quante alle mie spalle! Questà è bontà???

    RispondiElimina
  31. E allora? non hai nemmeno il coraggio di rispondere??
    Sabato chiudo per sempre il blog...non hai davvero nulla da dire, aggiugere? NO? proprio nulla?
    Se hai paura ho la moderazione stai nell'anonimato la chiarisci per sempe questa storia?
    Se contento che tutti leggono ciò che ti scrivo? ma pubblicalo, non vedo il problema...poi diventa un vizio!
    Sara

    RispondiElimina
  32. che delusione sei un povero uomo.
    basta davvero ho passato l'inferno e non saprò mai perchè sei stato così falso e ipotrita come me, cosa ti ho fatto io di male...cosa???
    vai all'inferno gus tu e i tuoi simili: gus nonsonogus augustogus...ecc, ecc sembrate tutti folli...
    il guaio è che non siete folli innoqui ma coinvolgete anche gli altri...altro che zizzania
    vergognatevi l'alta tua personalità domani avrà dimenticato tutto: una tragedia davvero.
    curatevi anche voi

    RispondiElimina
  33. Oggi lo stato garantisce l'equiparazione dei diritti e dei doveri.
    Invece di garantirti nella crescita morale, di fare educazione, fa distruzione. In fondo era l'utopia stessa del '68 che era un fallimento esistenziale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono aperto al Nuovo, ma il movimento del '68 era solo il Diverso, cioè abbattere un potere per sostituirlo con un altro amorale. Non dico immorale, ma amorale, cioè senza Dio.
      Il Nuovo è costruire la societò partendo dalla tradizione, la parte buona della tradizione ed eliminare la parte sbagliata.

      Elimina
  34. Gus tra mezz'ora chiudo per sempre il mio blog.
    Se hai qualcosa da dire scrivilo o qui o da me, non sarà il caso di pubblicarlo da me!
    Gus davvero stavolta non torno indietro!
    Mi aspetto due righe da te, anche una!
    buona vita
    Sara

    RispondiElimina
  35. Davvero felice e serena. Ancora una volta non mi sbagliavo...dunque!!
    Credo, sono certa ora, di non aver perso tanto!
    Semplice routine! :)))

    RispondiElimina
  36. TI ho detto che devi andare fuori dai coglioni
    DEVI chiudere il blog e soffrire come sto facendo io camaleonte mafioso via da noi

    RispondiElimina
  37. TI ho detto che devi andare fuori dai coglioni
    DEVI chiudere il blog e soffrire come sto facendo io camaleonte mafioso via da noi

    RispondiElimina
  38. Non puoi definire Gesù un ribelle.
    Ha fatto la volontà del Padre fino alla croce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai sorridere.
      Vuoi che ti mostri il PADRE?

      Elimina
  39. Chiudi il blog chiudiloooooooo

    RispondiElimina
  40. tu volevi darmi in pasto ai maiali bastardo era questo il tuo intento verme

    RispondiElimina
  41. e tu hai collaborato con i mafiosi per distruggere me.
    devi crepare e soffrire

    RispondiElimina
  42. tu e angelo siete la stessa persona che scrive ora

    RispondiElimina
  43. ma cosa vuoi che siano 3 giorni di coce IDIOTA una stronzata di cio che sto vivendo nio, le pagnerai tutte
    SEI DAVVERO UN OMERTOSO VISCIDO MAFIOSO!
    Nasconditi degli altri blog con il nome femminuccia e li che stai bene dai tui invitati. YTU MOGLIE SI RIBALTA DALLE TOMBA L'HAI FATTA CREPARE TU!

    RispondiElimina
  44. Ho il cuore a pezzi non respiro bene prego DIO che ti rimanga sulla coscienza devi pagare per NON DIRE UNA BANALE VERITA' STAI AMMAZZANDO UNA PERSONA ...A POCO A POCO!!!! QUESTO E' L?ISEGNAMENTO DEL TUO DIO
    NON SCIVERE PIu' POST RELIGIOSI MAI PIU' VAI VIA CHIUDI VIAAAaa

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità