martedì 3 aprile 2012

L'abitudine è anche una necessità?








La consuetudine reca in sé un meccanismo “suo”, cioè della ripetizione meccanica, quindi se ne è vittime e non artefici. Difficilmente si ripete con costante consuetudine senza immettere variabili, giacché l'individuo stesso è variabile dipendendo dal contesto e dalla crescita personale. Quindi la contadina che ha seguitato a portare in braccio il toro non è stata capace di interagire con la crescita del toro, quindi è stata cieca e ottusa, quindi vittima della tirannide della consuetudine.
Come se una madre seguitasse a dare il biberon alla piccola diventata un ragazzina.

27 commenti:

  1. Dipende dal tipo di abitudine. Sostituiamo alla bambina una madre e al vitellino il figlio.
    Inizialmente la madre prende per mano il bambino, ci parla e altro. Il tutto aiuta il figlio a crescere e parlare. Se la consuetudine della madre non si arresta e la donna persiste nel prenderlo per mano anche quando è cresciuto commette una violenza e instaura un rapporto di dipendenza verso il figlio.
    Il cambiamento è un altro discorso. Nasce da un incontro che ti soddisfa dopo averne percepito adeguatamente il significato e si sviluppa individuando la coscienza della corrispondenza tra il significato dell'incontro e quello della tua esistenza.

    RispondiElimina
  2. Dentro l'ambito della consuetudine però, c'è pure il problema delle "dipendenze" ovvero delle abitudini che vengono percepite come condizionanti. E, sul piano sociale, anche quello della conformità a schemi culturali e sociali (non solo dominio, clientela e mafia; ma anche mentalità, linguaggio, ideologia, consumo, ecc). Si dice che l'abitudine è una seconda natura. E la "prima"? Si può ancora vedere qualcosa di quella o è ormai irrangiungibile?

    RispondiElimina
  3. L'abitudine può sveltirci i tempi di risposta ma anche rallentare le corde dell'immaginazione, può sottrarci la percezione del presente vissuto con consapevolezza e donarci una falsa sicurezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poichè siamo, per cultura, (troppo) identificati con la mente perdiamo di vista "l'essenza"!
      L'essenza-anima, ossia la manifestazionee della vita!
      Spesso ci si trova "intrappolati" nei.... pensieri dipendenti, ma non solo.
      Nei limiti di tutti credo sia umano, a volte, non affrontare ma "uscire" dalle responsabilità del momento, tradotte in emozioni volutamente dipendenti e non sempre piacevoli... etc etc!
      Qualcuno vi è "entrato":..solo affrontando senza sfuggire.. "entrare" per vivere il problema.
      E' l'"entrare" nelle sensazioni mentali, poi fisiche che generano movimento,stabilità, ma anche imposizione al "vizio" e possibilmente, nel frattempo, pensare al poi con impegno, senza distrazioni...
      Forse il tutto (o quasi)potrebbe avvenire da se!
      Mio padre diceva sempre che è più difficile "dire" che "fare" e senza tante paranoie.
      Ciao Gus
      Ps Gus, non ho letto il tuo Guspensiero VERO-COMMENTO nel mio ultimo post.
      Uhm...Mi sa che sei innamorato(auguri), o io non mi sono spiegata bene :(..hai capito il VERO significato? :)

      Elimina
    2. Il tuo approccio ai fatti della vita è diverso dal mio. Tu fai delle analisi, io sintetizzo immediatamente. Per questo rispondere a quello che scrivi è per me difficilissimo. Vale per questo post e per quello nel tuo blog.
      Ciao Sara.

      Elimina
    3. Non è proprio così Gus. Non faccio analisi, quello che scrivo (spesso) lo vivo e mi viene spontaneo il commento. (logica razionale)
      Se dovessi leggere o studiare sempre avrei una comprensione che non è la mia. Cerco di "aggiornarmi" a ciò che è, possibilmente, più vicino alla mia logica! Il tuo approccio ai fatti, è forse più "filosofico, il mio è più ...diretto!
      P.s Stefano ha riprovato. Ha scritto lui il commento. non so perchè,ma per il feed risponde così e non si può fare nulla! :( nel mioo postho affrontato un argomento di fede molto delicato che tutt'ora è "fonte" di discussioni , quindi, ancora una volta non mi sono esposta molto!
      L'essenza, il significato è che Dio e Gesù sono la stessa persona. Alt,é una mia interpretazione, "viaggiano" molte e diversissime interpretazioni.
      Tuttavia non PRETENDO che ciò che ho scritto è verità, o mistero della verità!
      P.s mi spiace che non ci capiamo più :(

      Elimina
    4. L'originalità di quello che scrivi appartiene al tuo vissuto e per questo ho difficoltà a rispondere, ma non è vero che non ti capisco.
      Riguardo al feed forse ha fatto qualche cambiamento al template. Quello che è strano che il feed dei commenti funziona benissimo. Puoi constatarlo anche tu cliccando in fondo alla pagina "iscriviti al commenti Atom2 e si apre il paginone xml, mentre per il Post riporta alla pagina iniziale del tuo blog.
      Non credo che il problema sia I.E9.
      Apri un altro blog. Ci vogliono cinque minuti. Scrivi un post e commentalo e sono certo che i feeds funzioneranno.
      Ciao.

      Elimina
  4. ho tenuto mia figlia per mano e ho cercato di insegnarle tutto quello che sapevo poi strada facendo ogni tanto ci teniamo ancora per mano e ci raccontiamo :)

    un sorriso per te caro Gus!
    moni

    RispondiElimina
  5. Qualche volta abbracciati.
    Ciao.

    RispondiElimina
  6. Caro Gus, ti ringrazio di essere passato dal mio modesto salotto. Questo post tratta una tematica abbastanza impegnativa, non è facile rispondere con poche parole. Secondo me facciamo tante cose per abitudine,anche senza rendercene conto.
    La madre che prende per mano il bambino, che vuole seguirlo in tutto e per tutto, non fa il suo bene. Il bambino par imparare a camminare si deve anche sbucciare le ginocchia, noi mamme glielo dobbiamo permettere. Ho avuto a che fare con un uomo che aveva una mamma iperprotettiva ed ha rovinato un rapporto che avrebbe potuto essere molto bello. In quel modo lui non era cresciuto nemmeno a 60anni.
    Secondo lei, l'amore della mamma e i doveri verso un figlio, sono sempre gli stessi dalla sua nascita e fintanto che lei vivrà... Scusa se l'ho tenuta lunga ed ho fatto questo esempio allacciandomi alla contadina con il toro..
    Ti saluto augurandoti una lieta settimana Santa ed una gioiosa Pasqua.. Bruna ... ciaooooooooooo

    RispondiElimina
  7. E' una bellissima risposta.
    Ci sono tante belle persone attorno a me.
    Le scoverò tutte.
    Ciao Bruna Brunella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì Gus, bello e davvero stimolante. :)
      Andrai a "scovarle?,ma ...non noti che "appaiono" da sole-i?
      Il confronto è magnifico, in certi momenti.
      A volte lo "stupore" mi sorprende talmente tanto che resto a naso in su per diverso tempo!
      Ciao!

      Elimina
    2. No, sono io che le scovo.
      Ciao.

      Elimina
  8. Le abitudini si possono anche cambiare, le consuetudini invece è molto più difficile io penso. Poi, non è nemmeno giusto cambiarle se come scrivi tu fanno parte di una cultura. Naturalmente sperando che non siano consuetudini che ledono i diritti delle persone. Un bel post veramente. Scusa la brevità ma sono in piena influenza. Da quando è morta mia madre, mi sto prendendo vari malanni anche se di poco conto, che prima non avevo, forse, perchè dovevo essere sempre presente, io, sua figlia unica.
    Ti ringrazio per il tuo consiglio. Per la festa della mamma mi faccio regalare il libro che mi hai indicato. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  9. Sull'ammalarsi ti credo. Anche io quando era viva e malata mia moglie non mi sono mai ammalato. Dicevo che non potevo permettermi di ammalare. Nemmeno ora mi ammalo. Vivo solo. Chi avrebbe cura di me?
    Ciao Saray.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se abitavi a Milano (non oltre), salute permettendo, qualche volta sarei venuta io! :)
      Sono una brava infermiera... e basta purtroppo :(
      Quante volte mi ricordo in giro per mezza Italia da sola che non mi reggevo quasi in piedi! Ma ero tranquilla perchè non ho quasi mai disturbato nessuno! :) Mi urta terribilmente dare fastidio. Mi innervosisco: è più forte di me!
      P.s tu hai i figli e la ragazza che ti possono aiutare. :)
      Poi ci sono le case di riposo: tanto ci finiremo tutti prima o poi!
      Io spero di crepare prima! In una camera a tre letti non ci sto! Singola me la scordo! :(
      Intanto stiamo...perdendo, partita già decisa dunque :(
      2 rigori al barca: altro che il Berlusca: vergogna!
      Poi mi manca tanto Maldini! :( Tu hai gli occhi blu come Delon, Gus?
      Notte

      Elimina
    2. Sì, ho gli occhi blu.

      Elimina
    3. Uhm.... :-)
      Allora mi sposto fino a Pavia! *-*
      Sempre quando posso!

      Elimina
  10. Il browser, internet explorer 9, mostra questo messaggio riferito al blog: "Questo feed contiene un DTD (Document Type Definition). I DTD vengono utilizzati per definire la struttura di una pagina Web. I DTD nei feed non sono supportati in Internet Explorer."
    Se hai qualcosa da aggiungere parla subito, o taci per sempre!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può dipendere dalla linea telefonica, oppure hai fatto qualche modifica alla Struttura di una Pagina Web.
      In ogni caso Blogger ha un forum dove a volte risolvono i problemi.

      http://groups.google.com/a/googleproductforums.com/forum/#!forum/blogger-it

      Io come browser uso I.E.8 e supporta. Comunque scarica Google Chrome e il problema dovrebbe sparire.
      Ciao.

      Elimina
  11. Non amo le abitudini anzi le detesto,rendono la vita piatta e incolore,amo vivere ogni giorno intensamente, come fosse il primo,o forse l'ultimo, senza legami con la quatidianità,aspettando con gioia quella che sarà l'alba del domani.Delle consuetudini dirò che mi sembrano abitudini sotto mentite spoglie.
    Un caro saluto,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho parlato di consuetudine nel senso di educazione. Cioè arriva il punto in cui un figlio deve camminare da solo. Seguitando a tenerlo per mano ( metaforicamente ) finirà per accusare ritardi nel processo di sviluppo della sua personalità.
      Ciao Fulvio.

      Elimina
    2. Tho! Una risposta contraria alla metafora sul fgliol ... non RISPETTOSO.

      Elimina
  12. Se vuoi lo faccio per te! Ma è così importante? Il mio blog, e i post li vedi ugualmente pure i commenti.
    E' probabile, come dice Stefano, che il mio blog sia in difetto, ma ha verificato che non c'è nessun errore!
    (Si è laureato martedì con la lode) sono convinta anch'io che se apro un altro blog il problema non si ripresenterà più!
    Ma caro Gus, ne arriveranno altri, fidati di me, e solo Stefano sà bene cosa ho visto nel mio p.c, ma se lo raccorto non mi crederesti mai, e non solo tu!
    Io sono seguita sempre, vedono esattamente e quasi contemporaneamente tutti i miei "passaggi"!
    Se ti dico che sono riusciti (nel vecchio blog) ad accedere al video (lo spioncino in alto) per curiosare senza che io l'abbia avviato mi crederesti? L'abbiamo scoperto poi! Comunque è vero il blog ha i virus. Ho chiuso ben tre blog, e riaperto in altre piattaforme con link diversi, dopo nemmeno due giorni mi hanno trovato. Capisci che tutto arriva dalla fonte?
    Io sono davvero stanca! credimi non ho mai tranquillità, ne a casa,al lavoro,in Chiesa e al p.c. e chissà ancora
    Bacione! (è la settimana Santa sforzati,bacio.. e sorridi ogni tanto) :)

    RispondiElimina
  13. La chiavetta è una truffa. Senza un modem i virus fanno il comodaccio loro e anche altri entrano ed escono. L'errore non è in I.E.9.
    Ho provato a utilizzare il feed del tuo blog e ho la stessa risposta del DTD. Ma il feed del mio blog è accettato da I.E.8.
    In ogni caso non è un problema relazionale. Non credo che qualcuno della cerchia ti perseguiti. Devi avere paura solo del male che può essere in te, ma non di quello degli altri. In ogni post che scrivi c'è sempre qualcosa indirizzato a me. Mi scoccia. Non farlo.
    Ciao Sara.

    RispondiElimina
  14. Per l'ultima volta: la chiavetta l'ho messa da pochi mesi, fino allo scorso anno avevo il modem i virus ci sono sempre stati!
    Non parlare più del mio blog perchè mi scoccia! LUI funziona così punto e basta!
    Io non ho alcun male "relazionale" o chissacosaltro! Che sia ben chiaro, e non confondiamo le idee, a chi invece sa, e bene!
    Ho prove evidenti, ma tra bianco e nero (è vero) c'è un abisso
    Detto ciò sto seriamente riflettendo, e mi mantengo, per me, alcune riserve importanti ! Mai, più parlerò di te!
    Ti darei 4 o 5 link (blog) da leggere, FORSE capiresti meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non darmi i link. Ti credo.
      Ciao Sara.

      Elimina