martedì 10 aprile 2012

La battaglia del nuovo contro il vecchio


 
Per realizzare un proprio ideale l'uomo quando non ne è capace comincia a sognare pensando di avere dato un senso alla propria vita, ma non è così.

47 commenti:

  1. Molto bello e vero!

    'Essere bloccati ha già dentro tutto'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza saperlo esternare ... COME un DeMone MUTO.

      Elimina
    2. Non riesci ad esternare perché non comprendi il significato di essere bloccati nel tutto.

      Elimina
    3. Ma non ci doveva liberare la VERITA'?

      Elimina
    4. Siamo stati liberati, ma sta a noi conservare la libertà donata.

      Elimina
    5. E di conseguenza conservare il "blocco". Nel senso di non RIVELARLA?
      Non capisco, anche se so che pur rivelandola ... c'è un blocco per chi deve riconoscerla. Mi spieghi meglio come tu intendi il blocco?

      Elimina
  2. Quando mi relaziono con le persone in me nasce quasi sempre un legame affettivo. Tutto al livello del cuore e della ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra poveri diavoli ci si intende.

      Elimina
  3. Questa è la rivoluzione vera e per questo il Cristianesimo è l'unica rivoluzione della storia di questo mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La VERITA' non è un pensiero ma una RIVELAZIONE.

      Elimina
    2. La rivelazione arriva quando sei in grado di comprenderla.

      Elimina
    3. La rivelazione si presenta in ogni attimo della nostra vita.
      Sta a noi riconoscerla.

      Elimina
    4. Mi piace quando trovo chi sa bloccarmi nel rispondere.

      Elimina
  4. Io, da operaia ho vissuto veramente queste rivoluzoni.
    Tante rivoluzioni in verità, quelle vissute con coraggio nell'umiltà e nell'ingiustizia assurda!
    Non so se Dio era con noi, ma quante lotte abbiamo affrontato e vinto.
    Ora tutto quello che abbiamo ottenuto con fatica, lo stiamo perdendo...nell'impotenza di tutti, o quasi: non siamo più abituati al sacrificio!
    Mi riferisco anche alle "lotte" spiritali" Gus!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio è sempre con noi, ma non nel modo che noi vorremmo.

      Elimina
    2. MiKaEl vuol dire: CHI COME DIO? o CHI E' DIO?
      Perchè vinse su Lucifero?
      Cosa non aveva ancora LUCIFERO?

      Elimina
    3. Lucifero non ha compreso il bene e si vendica offrendo il male che è cosa facile e illusoria.

      Elimina
    4. Si vendica? .. come? ... OFFRENDO il MALE? ... su una croce?
      Non bestemmiare!

      Elimina
    5. Il Male pensa a noi.

      Elimina
    6. Bella questa. Francamente non so CHI DEI due pensa di più a noi. Il MALE o il BENE. Può essere UNO?

      Elimina
  5. Ahi Ahi...ANGELO, questa frase l'ho gia sentita!
    Ora se avevo dei dubbi...che fai mi segui anche tu? O sei sempre e solo tu?
    Se sei TU è meglio il diavolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dividere per UNIRE e non per disperdere. Tu mi hai veramente RICONOSCIUTO?
      Chi sono per te?

      Elimina
    2. Angelo, sei il mio prossimo. Prima bisogna amarlo per riconoscerlo. La via dell'Amore è tortuosa e infida perché non la conosciamo.

      Elimina
    3. Ma se mi fai tuo prossimo allora mi CONOSCI?
      Sei samaritano come me?

      Elimina
    4. il samaritano è il laico che si comporta da credente.

      Elimina
    5. Mha? Ho i miei dubbi. Forse è predisposto a comprendere PIU' di un credente. Non è detto che crede come chi dice di essere credente.
      Poi ci dimentichiamo il ... BUON.
      perciò NOI dobbiamo sempre FARCI PROSSIMI in tutti i CASI dove c'è bisogno di aiuto.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Ciaooooooooooooo Gus grazie della visita. Ti auguro un buon pomeriggio
    Bruna

    RispondiElimina
  8. è vero la via dell'amore è tortuosa ma cosa saremmo senza l'amore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so, Monica, ma tante volte siamo senza l'amore. E' triste.
      Ciao.

      Elimina
    2. Ci sono persone che non sanno amare, che non hanno mai amato in vita loro. Si sforzano, lo sperano, ma non ne sono capaci.
      ...Non hanno ricevuto questo... "dono".
      Esiste anche una potente condizione mentale dove l'uomo si autoconvince e PENSA poi di amare.
      La "colpa" non è di nessuno...è solo una tragica realtà consapevole e non. :(

      Elimina
    3. Per realizzere un proprio ideale l'uomo quando non ne è capace comincia a sognare pensando di avere dato un senso alla propria vita, ma non è così.
      Ciao Sara.

      Elimina
    4. Sara ti vuole dire che l'AMORE è come la FEDE. E' una GRAZIA il saper AMARE. Ma non esiste una condizione mentale, per quanto possa essere potente, da portare ad AMARE. Provvede Dio a farci predisporre per poi donarcela. Vuoi sapere come?

      Elimina
    5. Ecco! Meno male che mi hai capito ANGELO! :)
      Sara

      Elimina
    6. Meno MALE? Ma se una volta mi sostieni e l'altra mi butti già? Mi sa che vorresti far del male più a me, ma io SOR VOLO.

      Elimina
    7. Io non voglio fare del male a nessuno. Quando hai ragione lo ammetto,altre volte no!
      Gli uomini sotto tutti uguali, ma gli ipocriti, in particolare li detesto!

      Elimina
    8. A me non piace mai aver ragione. Mi sento preso in giro. Meglio un aspro giudizio. Poi so io trarre cose buone. I corteggiatori sono tutti ipocriti. Per questo Dio non corteggia ma ASPETTA.

      Elimina
    9. :-) Dovrà aspettare e sperare il tuo "Dio" Angelo... l'altro intendo!
      Ogni uomo si crede il "Dio" di se stesso, ma sbaglia!
      Riceverà una "botta" nella sua presunzione e dannato orgoglio che nemmeno si immagina! :-)
      Salutalo per me!

      Elimina
    10. LO HAI ... già FATTO.

      Elimina
    11. Oh! E' già arrivata ...? Uhm...!
      E pensa che non è finita! :) Il bello per me deve ancora arrivare..dammi tempo!
      Mi spiace ma dovevo agire così.
      E' terribile sottovalutarmi così tanto...orrendo direi!
      E' la mia passione "bagnare il naso" a chi si crede sempre + +!
      Eppure non "frego" come fate voi! Qui sta la differenza!
      Dio mi conosce e sa, per fortuna! :)

      Elimina
    12. Curioso! ...un dio che ti conosce e sa, per fortuna.
      Io non sottovaluto. Anzi per me siete TUTTI DEI ma purtroppo non ho DEI di fronte a me.

      Elimina
  9. Vivere il Vangelo nella vita, è un impegno da rivoluzionario senza dubbio. Buona serata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivere il Vangelo nella vita significa imitare Cristo, che rappresenta un punto inarrivabile. Così invece di essere rivoluzionari scadiamo come Barabba al livello di rivoltosi ciechi.
      Ciao Saray.

      Elimina
    2. IMIITIAMOLO almeno nella sofferenza per il mondo e per gli altri ... chissà che cominciamo poi a piangere anche per noi stessi.

      Elimina