domenica 18 marzo 2012

Il diritto romano non è poi tanto lontano



Nei testi di diritto romano era sancita la differenza tra liberi e schiavi.

Gaio, che di essi è uno tra gli autori più in vista,

diceva che solo il civis romanus era l'uomo vero,

che viveva cioè la pienezza dei suoi diritti.

Il civis romanus aveva il diritto di possedere.

Poteva possedere cose che che non si muovono e non

parlano (gli oggetti); oppure cose che che si muovono e non

parlano (gli animali), ma aveva anche il diritto di possedere cose

che si muovono e parlano: gli schiavi.

Noi, ora viviamo, veniamo trattati da chi ha il potere

con lo stesso criterio adottato da Gaio, cioè come cose.

E, ultimamente, si possono sorprendere gli esiti di questa

riduzione a cosa anche nel rapporto di un genitore con

il proprio figlio o di un marito verso la moglie.

25 commenti:

  1. In primis l'inganno è con se stessi. Ormai eserciti di annientatori delle voci intime e semplici sull'altare delle parvenze clonate si muovono come dannati sulla terra.

    RispondiElimina
  2. E tutti siamo cattivi,cioè 'schiavi' -dal latino 'captivus'- del peccato...quindi il lavoro è lungo ... e solo pochi sono disposti a liberarsi per liberare...

    RispondiElimina
  3. Gli antichi romani furono distrutti dai barbari.
    L'occidente europeo .... anche.
    Il costo del piano Mashall ... e' anche se non soprattutto questo.
    Ma, a differenza degli schiavi, noi dovremmo avere il potere di sovvertirlo il suddetto potere.
    Purtroppo la gente si vede Beatiful, sogna un uomo con la faccia di un cavallo ... Ridge, ma soprattutto vive nell'occhio del Grande Flagello.

    Dunque mi chiedo ...
    se il potere logora chi non l'ha, perchè noi ci ostiniamo a metterglielo in mano?

    Insomma, siamo noi che ci comportiamo da schiavi. Troppo disattenti per renderci conto che esistono pastoie invisibili ... tipo la pubblicità.
    E ora come ora - benchè utopico - non sarebbe difficile combatterli ... sarebbe una guerra bianca ... pulita, senza armi.
    Se la smettessimo di scimmiottare gli Americani la loro economia crollerebbe in un secondo.
    Penso a una lettura : I tristi tropici di Levi Strauss.

    RispondiElimina
  4. e qui .... si ritorna agevolmente all'Io.
    Uno fisiologo, che formalizzo' una delle prime teorie della Mente, Harry McLean diceva:
    - Gli esseri umani, sono gli unici animali che hanno sviluppato un organo ex novo ( la corteccia cerebrale a 6 strati) di cui non sa assolutamente che farsene.

    RispondiElimina
  5. Il Potere conosce le negatività dell'uomo e somministra il suo veleno in piccole dosi. Succede che in te è avvenuto un cambiamento e nemmeno lo sai. Seguiti a vivere un sogno credendo di realizzare i tuoi ideali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molte le schiavitù di oggi,si può essere schiavi delle cose,ci sono persone che indossano solo indumenti firmati, schiavitù dal fumo, dall'alcool, o semplicemente schiavi dello "specchio" (chi è la/il più bella del reame)?
      Ciao August, oggi è una giornata uggiosa! :-(

      Elimina
    2. Il peccato è la schiavitù peggiore.
      Ciao Gioia.

      Elimina
  6. Ottima la tua frase finale! Sì, vero!
    Sò di dare fastidio ma t.v.b.
    Devo cancellare?? ma no, oggi è domenica non lasciamoli "rosigare"

    RispondiElimina
  7. Sai benissimo che le tue risposte non mi danno fastidio. Le apprezzo. Sei la mia lettrice più assidua.
    Ciao.

    RispondiElimina
  8. In verità pensavo che... venisse anche a me! :(
    Un post-commento raffinato e gentile per dire che non ero-sono gradita. Belli gli altri commenti, gradita era la partecipazione!
    Sono permalosissima! Ma lo sai!
    p.s oggi vado a vedere "l'altra faccia del diavolo" :(
    Devo confrontarmi?!!
    baci

    RispondiElimina
  9. Non ti vedo permalosa.
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Caro amico,la Roma imperiale era dittatoriale,imperialista e espansionista,ma se la vergognosa classe politica odierna ci tratta come sudditi o come una loro proprieta la colpa e di tutti,e sono in milioni,abbagliati dal verbo berlusconiano, bravo a ridurre la politica in un lucroso affare privato.
    Nella famiglia se uno vuole ridursi in schiavitù verso l'altro è solamento un fatto di ignoranza sia del prevaricatore che dello succubo.
    Ciao,fulvio
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Berlusconi, ma non solo, ha dato un cattivo esempio!
      Ogni tanto farebbe bene a molti ricordare che non si potrà mai insegnare quel che vale la pena di conoscere.
      Bacio

      Elimina
    2. Ciao Sara.
      Il commento sul film che hai visto è nel tuo blog?
      Berlusconi ha rivestito la carica di Presidente del consiglio.
      Per questo le sue colpe superano quelle degli altri politici.

      Elimina
    3. ...Avrei dovuto commentare? Posso solo dire che l'esorcista, (la versione integrale)quando ero più giovane mi aveva fatto un certo effetto!
      Ora proprio nulla. Non ho più paura di nulla.. e non so se sia giusto Gus!
      Eppure in sala molti erano spaventati!
      Sto diventando davvero.. cattiva!
      Se vuoi ti spiego le mie sensazioni, ma non vorrei rubarti il tuo spazio! Fammi sapere e le scrivo da me!

      Elimina
    4. Eri più giovane e quindi avevi fagocitato minori esperienze. La paura è la difesa estrema dell'uomo. Un processo mentale velocissimo è scattato in te durante la proiezione del film.
      Un paragone tra il reale, la tua malattia, e la finzione di qualcosa che è solo fantasia commerciale. Il diavolo è qualcosa di indefinito. Nominato ma non spiegato nemmeno nei Vangeli. Chi cerca di dare un volto a questo essere è un imbroglione. Non sei cattiva. Sei un essere umano con le sue debolezze ,che non nascondi. E' un pregio immenso.

      Elimina
    5. ... volevo capire la differenza tra un malato psichiatrico e un'indemoniato..qualcosa ho intuito! :(
      Comunque avrei dovuto cercare altrove... era chiaro!
      La Chiesa ovviamente non ha permesso la visione reale di un esorcismo e non ha approvato la visione del film!
      Solo un frase mi ha colpito: "in tanti anni di esorcismo ho visto più "diavoli" che Dio.. e questo non va bene"!
      Ho riflettuto molto!Ma non sulla mancanza di Dio! Ma sui ...diavoli!
      Ho conosciuto diversi veri esorcisti!
      La delusione poi quando ho saputo da un esorcista, che viene dichiarato tale dal vescovo, ma non per carismi particolari!
      Spesso la Chiesa non esorcizza chi non ritiene "posseduto"
      Mi chiedo con quali criteri e cosa studiamo quando una persona si alza improvvisamente un metro da terra! Ovviamente non si parla ne di meditazione o "lievitazione"! :( nemmeno del terzo occhio: ne bastano due!..credo!
      Tu cosa pensi?
      Ps non hai più commentato poi da me!

      Elimina
    6. Non ho nessun interesse di conoscere il dopo, ora. Non bisogna avere fretta. E' solo questione di tempo. Limitato. Molto limitato.
      Chi crede si affida alla Speranza di una Presenza.

      Elimina
    7. Il dopo? questo è il momento e tra poco è il dopo..
      Eh? Io non ho fretta, non "viaggio" sempre con la mente GUS!! , non ascolto ,ma sento e quando sento parto..se posso!
      "limitato"?? non mi piace quella parola! Limitato è il tempo o il tempo è un limite...nostro, anzi tuo! Mah!

      Elimina
    8. Sara, è il distacco.
      Ciao.

      Elimina
  11. Berlusconi ha reso succube un Parlamento intero che lo ha assecondato a sfuggire dalla giustizia con tante leggi ad personam. Berlusconi ha dato cattivo esempio. I guasti prodotti nel Paese dureranno molto tempo.
    La schiavitù nella famiglia dipende dalla mancanza d'amore.
    Ciao Fulvio.

    RispondiElimina
  12. Purtroppo hai ragione. I genitori sono schiavi dei figli già da quando son piccoli. Quando poi crescono, schiavi diventano i genitori.
    E' tristissimo ma siamo veramente trattati come "cose" da chi ha il potere. Stiamo regredendo molto velocemente. Buonanotte ;)

    RispondiElimina
  13. Ciao Saray.
    Inseguiamo l'amore.

    RispondiElimina
  14. Se hai paura dei diavoli ti proteggo io!
    Difficile che vengano da me! :(.... Tzè :(
    Quando ho chiesto ad un prete del Santuario il perchè ogni domenica provo.. fatica ad entrare in chiesa mi ha detto (troppo estasiato) che Dio era già in me! :) Vorrei crederci!
    Notte Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho paura di niente e di nessuno.
      Ciao.

      Elimina