lunedì 20 febbraio 2012

Laicità e stato laico

Qual è il significato di laicità e stato laico?
Il laico è colui che rifiuta il dogmatismo: può essere profondamente religioso, ma non accetta ciecamente l'intervento della Chiesa in certe sfere della vita civile. Il laico è un uomo che rispetta le opinioni degli altri e cerca sempre una sintesi per permettere nella società la convivenza tra culture e opinioni diverse. Essere laici non significa essere anticlericali, ma solo rifiutare i dogmi e tenere separata la politica che si occupa del bene comune dalla morale che ciascuno può perseguire individualmente.

8 commenti:

  1. Laico vuol dire del popolo, quindi di nessuna gerarchia della chiesa. Credo che si tenda a confondere il termine laico con ateo.
    La Chiesa può, deve, esprimere le sue posizioni su taluni fatti, ma poi deve arretrare e consentire allo Stato di esercitare legittimamanete il proprio spazio per attuare legislazioni che garantiscano i diritti di tutti. Ogni uomo poi nella pienezza del libero arbitrio, sceglierà quale strada seguire.

    RispondiElimina
  2. In effetti c'è una confusione nei ruoli. Il cattolico diventa clericale e il laico, prima ateo e poi anticlericale. E questo dà fastidio.

    RispondiElimina
  3. Il laico esprime le sue emozioni in libertà assoluta! :)
    Tutto bene?
    Bacio Gus :))

    RispondiElimina
  4. Ora c'è il punto interrogativo e posso risponderti, sì.
    E tu?
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. No Gus, non va bene! :(
    Però sono felice per te! Hai dormito bene?
    Baci
    Ps Sarò "assente" per qualche giorno. Ti ho spiegato il perchè!

    RispondiElimina
  6. Eh sì è difficile. Ma qual è il punto in cui inizia la laicità, e dove finisce? Si può stabilire un confine?
    E la laicità è superiore e sta sopra alla religione, oppure no?

    RispondiElimina
  7. Comincia con queste parole di Gesù: "Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio".
    Un concetto iniziato da Gesù finisce con Gesù.
    Quando Gesù incontra il ricco che osserva le leggi gli dice che non basta per il regno dei cieli. Ci vuole altro. Non impone, chiarisce.
    Il Vangelo di ieri era bellissimo. La parrocchia era come la casa dove i credenti andavano ad ascoltare il Signore. Un paralitico per entrare in quella casa fa aprire un buco nel solaio. Gesù si commuove quando incontra l'uomo che crede.
    Ecco, noi siamo nella stessa situazione del paralitico. Siamo sicuri di avere la sua stessa fede?

    RispondiElimina