lunedì 13 febbraio 2012

La Vocazione è un grido di battaglia









Giovanni 14:6 Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
Il capitolo Giovanni 14, rivela Gesù come la personificazione di queste tre qualità divine, ma anche svela la chiave che apre uno spiraglio sulla comprensione del progetto di Dio che fa, a dir poco, sbalordire.
Questa affermazione di Gesù esprime la composizione pragmatica della funzionalità delle virtù di Dio, che nel loro insieme sono intrinseche alla natura Trina di Dio, ma anche e soprattutto, hanno funzionalità universale della esplicazione della sua volontà, perché operano al volere decisionale di Dio, essendo parte di Dio stesso.
 

3 commenti:

  1. Essere bloccati ha già dentro tutto.

    RispondiElimina
  2. "Lentamente Gesù colloca la sua persona al centro dell'affettività e della libertà dell'uomo"...poteva o voleva fare diversamente?
    La vocazione, ossia il "dono" non ha un..destino cieco e tutto potrebbe "fluire" spontaneamente, senza interferenze!? :)
    Ciao Gus.

    RispondiElimina
  3. Avere una coscienza già scritta dà sicurezza.
    Ciao Sara.

    RispondiElimina