domenica 1 gennaio 2012

I Sacramenti

La vita di Cristo è la morale perché le regole della Chiesa sono l'applicazione degli insegnamenti di Cristo.
Per capire l'amore come Cristo lo intende dovremmo essere anche noi Cristo.
Per esempio i Sacramenti non li ha inventati la Chiesa ma sono istituiti da Cristo.

Battesimo.
Confermazione.
Eucarestia.
Penitenza.
Unzione degli infermi.
L'Ordine.
Il Matrimonio.

I sacramenti toccano tutte le tappe della vita del cristiano.

Il Battesimo è il fondamento di tutta la vita cristiana perché apre l'accesso agli altri sacramenti.
Nei Vangeli è scritto che Gesù stesso che era immune dal peccato originale volle farsi battezzare dal Battista.

La prima origine del sacramento della Confermazione risale agli Apostoli che attraverso l'imposizione delle mani comunicavano il dono dello Spirito a completare la grazia del Battesimo.

L'Eucaristia fu istituita nell'ultima cena da Cristo:

Matteo:

Ora, mentre essi mangiavano, Gesù prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede ai discepoli dicendo: "Prendete e mangiate; questo è il mio corpo".
Poi prese il calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo: "Bevetene tutti,
perché questo è il mio sangue dell'alleanza, versato per molti, in remissione dei peccati.
Io vi dico che da ora non berrò più di questo frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo con voi nel regno del Padre mio".

Il sacramento della Penitenza:

E detto questo, soffiò su loro e disse: Ricevete lo Spirito Santo. A chi rimetterete i peccati, saranno rimessi; a chi li riterrete, saranno ritenuti" (Gv 20:22-23).

L'Unzione degli infermi:

Gesù chiede ai malati di credere. Si serve di segni per guarire: saliva e imposizione delle mani, fango e abluzione.


Il sacramento dell'Ordine è quello grazie al quale la missione affidata da Cristo ai suoi Apostoli continua ad essere esercitata nella Chiesa. E' dunque il sacramento del ministero apostolico.

Il Matrimonio:

Alle soglie della sua vita pubblica, Gesù compie il suo primo segno, su richiesta di sua Madre, durante una festa nuziale, le nozze di Cana.
Vi riconosce la conferma della bontà del matrimonio e l'annuncio che ormai esso sarà un segno efficace della presenza di Cristo.


4 commenti:

  1. L'accusa principale verso la religione cattolica è quella di essere costituita da dogmi, cioè, secondo loro, regole inventate dalla Chiesa. Non è così. Il bizzocame va a Fatima ed in altri posti, ma non sa dare risposte convincenti.

    RispondiElimina
  2. Caro amico,quasi tutti noi veniamo battezzati e diventiamo Cattolici e Cristiani ma durante la difficile strada della vita,moltissimi perdono l'orientamento e pur Cristiani non si comportano da tali.Io credo che una scelta religiosa dovremmo farla all'età della ragione,certamente ci sarebbero meno "Battezzati" ma molti veri Cristiani.Anche io sono stato bettezzato ma poi la ragione mi ha fatto scegliere altre strade.
    Felice fine settimana,fulvio

    RispondiElimina
  3. Fulvio, la responsabilità dei genitori cattolici impone il battesimo per far ottenere al bambino il perdono del peccato originale.
    Poi i figli guardano i genitori. Se veramente sono cattolici sapranno dare una giusta guida ai bambini.
    Ciao.
    Gus

    RispondiElimina
  4. @Fulvio
    Io mi domando chi è quello sconsiderato che si compra una macchina bellissima e non la assicura fino a quando ha un incidente.

    Chi è quel padre sconsiderato che da una macchina al figlio senza fargli fare la scuola guida e gli dice vai pure. E quando questi farà un incidente gli dirà di stare attento.

    RispondiElimina